VOX Populi | Vico Imbriani, residente: da quando è partito il porta a porta, in casa non respiro più

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 11 febbraio 2016

VOX Populi | Vico Imbriani, residente: da quando è partito il porta a porta, in casa non respiro più


FullSizeRenderHa già chiesto informalmente attenzione e poi scritto al sindaco, all’ufficio Igiene Urbana, all’ASl BT, alla Polizia Municipale e alla Camassa Ambiente. Gerolamo Di Benedetto, residente in Vico Imbriani 7, si rivolge ora a Bisceglie in Diretta per denunciare quanto accade sotto il suo naso, da quando è partita la raccolta differenziata sperimentale. Abiata al primo piano di un immobile con unico affaccio sui tre cassonetti dell’indifferenziata e due cassonetti per la raccolta di vetro e carta che si trovano su vico Imbriani.

«Da quando i contenitori sono spariti altrove, arrivano auto persino dal quartiere sant’Andrea a riversare ogni genere di rifiuti qui. I cassonetti, che si riempiono ogni giorno oltre misura, restano sempre aperti e diffondono esalazioni in tutto l’isolato. Il cattivo odore, anche se non è ancora estate, ci ha costretti a barricarci in casa. Ho un bimbo di quattro anni che ha iniziato a soffrire di problemi respiratori e non so quanto questa situazione possa influire sulla sua salute».

«E se qualcuno di notte desse fuoco ai cassonetti, come spesso accade a Bisceglie?» si chiede poi Gerolamo, consapevole che in tal caso, le fiamme entrerebbero direttamente in casa. La strada, stretta, trafficata a tutte le ore, è spesso oggetto di atti vandalici.

La richiesta di Di Benedetto è quella di spostare i cassonetti altrove, magari nei pressi delle case diroccate e in stato di abbandono della vicina Via Terlizzi.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 11 febbraio 2016