VOLLEY, SPORTILIA-CERIGNOLA 0-3

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 3 novembre 2013

VOLLEY, SPORTILIA-CERIGNOLA 0-3


Il saluto dei due team (Foto: Nico Colangelo)

Il saluto dei due team (Foto: Nico Colangelo)

Tutto lo sport biscegliese a portata di clic su Bisceglie in diretta
Aggiungi il link del sommario sportivo ai tuoi preferiti per avere la certezza di non perdere un solo articolo!
BISCEGLIE IN DIRETTA – TUTTI I COLORI DELLO SPORT LOCALE

Sportilia Bisceglie-Lapige Cerignola 0-3

Sportilia: Losciale Arianna 5, Todisco 4, Simone, Gabriele 5, Volpe 10, Piarulli 5, Del Rosso (libero) 2, D’Ambrosio 5, Galantino, Di Pierro (libero), Lionetti, Losciale Piera. Allenatore: Nicola Nuzzi.
Cerignola: Binetti 12, Racanati 1, Fortunato (libero) 1, Annese 10, Montenegro 6, Bottiglione 12, Maffei 2, Cianci, Negroni 3, Fagnillo, De Meo, Doronzo. Allenatori: Michele Drago – Cosimo Dilucia.
Arbitri: Arianna Annoscia (sedia), Armando Minetti (linea).
Progressione set: 18-25; 16-25; 25-27.
Note: spettatori 300. Errori: Sportilia 25, Cerignola 17. Battute: Sportilia 6: Cerignola 5. Muri: Sportilia 3, Cerignola 2.

Terzo stop in altrettanti match di campionato per Sportilia, sconfitta in tre parziali dal più forte Cerignola, attuale leader del girone A di Serie C in compagnìa di Santeramo e Manfredonia.

Nel confronto di sabato pomeriggio al PalaDolmen si sono sfidate due compagini dagli umori opposti: padrone di casa giù di morale per le due nette sconfitte, seppur preventivabili con team sicuri protagonisti del torneo; ospiti, al contrario, a punteggio pieno e su di giri. Coach Nicola Nuzzi, come se non bastasse, ha dovuto fare i conti con le assenze dell’opposta Ester Haliti e del libero Rossana Lopopolo, potendo praticamente ruotare solo sette atlete.

Le ofantine, con quattro atlete di categoria superiore nel roster, fra cui la biscegliese Mara Racanati, hanno portato a casa in scioltezza il primo set: i troppi errori delle giovani e meno esperte biscegliesi spianano la strada alla ben messa in campo formazione dei tecnici Drago e Dilucia fino al 18-25 finale. Cerignola trascinato, in questo primo tratto di gara, da capitan Mina Annese, autrice di ben 7 punti.

Nel secondo set le biscegliesi sono state subito costrette a rincorrere, toccando la parità solo a quota 6: tre punti consecutivi delle gialloblu, decisamente migliori in ricezione e concrete in fase d’attacco (decisivi i 5 punti a testa siglati da Binetti e Bottiglione), hanno vanificato gli sforzi di Sportilia, crollata nella fase finale del parziale.

Molto più combattuto il terzo set. Sportilia ha agganciato Cerignola sul 6-6 e preso i primi vantaggi di tutta la partita (8-6, 11-9). Le ospiti, forse convinte di avere ormai fiaccato del tutto la resistenza avversaria, non sono riuscite a prendere il largo, correndo anzi il rischio di far riaprire la partita alle biscegliesi. Sportilia ha alternato spunti individuali notevoli (soprattutto con Nadia Volpe) alle ormai croniche lacune in fase di ricezione. Troppi i palloni difesi ma non lavorati dalla compagine di Nicola Nuzzi, che ha concesso diverse volte seconde e terze chances alle più smaliziate cerignolane. Sportilia spreca anche due set-ball e cede ai vantaggi.

Con questa gara si è concluso un ciclo di match oggettivamente fuori portata per il roster biancazzurro, che non ha vinto neppure un set pur giocando due partite in casa. La trasferta di sabato 9 novembre a Orta Nova è il primo banco di prova per Arianna Losciale e compagne. Indispensabile sarà recuperare Ester Haliti (senza opposto non si va da nessuna parte) e Rossana Lopopolo per mettere ordine in ricezione. Lo spirito giusto è comunque quello del terzo set con Cerignola. Le daune dell’esperto trainer Michele Drago, 56enne con alle spalle diversi campionati vinti fra B e C, hanno tutte le carte in regola per competere al salto di categoria.

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 3 novembre 2013