Virtus Francavilla-Bisceglie, le voci del dopogara

Sport // Scritto da Vito Troilo // 23 novembre 2015

Virtus Francavilla-Bisceglie, le voci del dopogara


De Luca: «Dovevamo gestire meglio il vantaggio. Mercoledì obiettivo passaggio del turno nel match col Taranto»

Quattro gol al passivo sono tanti e fanno male, specie se si considerano le circostanze nelle quali è maturato il risultato finale dell’incontro. Il Bisceglie ha perso il primato di difesa meno battuta del girone H di Serie D e chiuso una striscia di sei risultati utili consecutivi nello scontro con la Virtus Francavilla, nuova capolista del torneo.

«Abbiamo preparato la partita per aggredire gli avversari. Mi dispiace aver preso quei due gol quasi identici, nel giro di appena tre minuti, che hanno cambiato la gara. Ci siamo ripresi e abbiamo continuato a giocare, provandole tutte ma senza riuscire a pervenire al pareggio e abbiamo incassato, a pochi minuti dal termine, il gol del 3-1 che ci ha tagliato le gambe» è l’analisi del trainer nerazzurro Claudio De Luca in sala stampa al termine della gara.

«Siamo venuti qui per giocarcela a viso aperto col modulo 3-4-3. Abbiamo una squadra dall’età media molto giovane, che non è riuscita a gestire l’iniziale situazione di vantaggio con l’attenzione che avrebbe dovuto riporre, specie su un campo così importante. Peccato perché eravamo la migliore difesa del campionato. Il gol dell’1-1 è giunto sugli sviluppi di una rimessa laterale e di un cross sul quale dovevamo assolutamente essere più attivi e concentrati.

Mister De Luca

Mister De Luca

La seconda rete è nata dall’inserimento di una mezz’ala che andava seguito meglio. Per il resto del match non abbiamo commesso altri errori in fase di non possesso visto che praticamente non abbiamo concesso altri tiri in porta: la terza segnatura dei nostri avversari, quando eravamo protesi nel tentativo di ristabilire la parità, ci ha ovviamente tagliato le gambe» ha commentato il tecnico di Castellana Grotte.

Mercoledì il Bisceglie affronterà il Taranto fra le mura amiche del “Gustavo Ventura” nel faccia a faccia che metterà in palio la qualificazione ai sedicesimi di Coppa Italia: «Il nostro obiettivo è il passaggio del turno. Rotunno e Digiorgio saranno squalificati in vista del prossimo impegno di campionato con la Turris e quindi molto probabilmente li impiegherò col Taranto. Il caso Ngom? Nessuna volontà di “vendetta”, semplicemente puntiamo a confermare quanto già mostrato sul campo dato che quella partita l’abbiamo vinta 2-1» ha concluso De Luca.

Primo in classifica ma coi piedi saldamente ancorati per terra mister Antonio Calabro: «Complimenti ai ragazzi che hanno affrontato la partita con lo spirito giusto. Hanno risposto con un atteggiamento da grande squadra alle difficoltà e allo svantaggio iniziale, con una reazione dopo il primo gol. Hanno difeso ordinatamente contro una compagine molto forte come il Bisceglie. I tre punti sono meritati» ha affermato il timoniere della Virtus Francavilla.

Foto: Emmanuele Mastrodonato per www.forzabisceglie.it

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 23 novembre 2015