VIDEO | Inaugurati il nuovo blocco ospedaliero, il servizio senologia e il reparto ortopedia del Vittorio Emanuele II

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 31 ottobre 2015

VIDEO | Inaugurati il nuovo blocco ospedaliero, il servizio senologia e il reparto ortopedia del Vittorio Emanuele II


31 ottobre 2015. È un atteso giorno di festa per l’ospedale Vittorio Emanuele II di Bisceglie, che si arricchisce di nuovi importanti servizi.

Il nuovo mammografo digitale del servizio senologia

Il nuovo mammografo digitale del servizio senologia

Alla presenza del sindaco Francesco Spina, del direttore generale della Asl BT Ottavio Narracci, del direttore sanitario del presidio ospedaliero Bisceglie – Trani Vito Campanile, di buona parte della giunta comunale e di tutta la stampa, sono state inaugurate le tre nuove sale operatorie attive già da alcune settimane, il reparto di Ortopedia che sarà trasferito a breve e il servizio di senologia, fermo da due anni e ora dotato di un mammografo digitale.

L’ospedale di Bisceglie, dunque, cresce, certamente grazie alla Regione Puglia, alla ASL Bat, alla direzione del presidio e al lavoro certosino portato avanti per anni da chi si è sempre battuto per portare a livello di eccellenza la struttura. Un nome su tutti, quello del dott. Tommaso Fontana, già direttore del reparto infettivi del Vittorio Emanuele II, oggi in pensione. Determinante anche il sostegno del sindaco e presidente della provincia BAT Francesco Spina.

Il blocco operatorio, costato 350 interventi e un milione di euro, è stato realizzato ex novo e sarà a servizio delle unità operative di Chirurgia generale, Ostetricia, Ginecologia ed ortopedia. Vi opereranno 8 anestesisti, 16 infermieri e 4 ausiliari.

La riqualificazione del reparto di Ortopedia è costata invece 95.000 euro: le aree, che contano 20 posti letto, sono state adeguate alle normative vigenti e completamente riqualificate.

Del tutto ristrutturato anche il servizio dell’unità operativa di Radiologia, di cui è responsabile il dott. Andrea Dell’Olio, che sarà attivato a partire dalla metà di novembre.

A breve l’ospedale di Bisceglie vedrà attivato anche un nuovo reparto di Anestesia e rianimazione, dotato di sei posti letto e collegato alle sale operatorie.

Cosa significa questo per Bisceglie?

«Significa apprezzare il lavoro di efficienza degli operatori dell’ospedale di Bisceglie – ha dichiarato il sindaco Francesco Spina. – Significa riconoscere che a Bisceglie  l’ospedale funziona, perché dove gli ospedali funzionano non c’è un pregiudizio, da parte della Regione Puglia, per chiuderli o sopprimere i reparti. C’è invece la voglia di rilanciare un servizio e di farlo anche attraverso l’assistenza ospedaliera».

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 31 ottobre 2015