VIDEO | Canosa, sequestrati beni per due milioni a un pregiudicato

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 21 luglio 2016

VIDEO | Canosa, sequestrati beni per due milioni a un pregiudicato

Nell’elenco 15 autovetture e 10 immobili

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito, nel territorio di Canosa, una confisca di beni mobili e immobili emessa dal Tribunale di Trani a carico di Giuseppe Scardi, soprannominato “Pinuccio Adì”, pregiudicato per i reati di associazione di tipo mafioso e traffico di sostanze stupefacenti, ritenuto affiliato al clan “Piarulli-Ferraro” attivo a Cerignola e nelle zone limitrofe.

Il provvedimento è scaturito da un’indagine patrimoniale, avviata nel marzo 2014, che ha permesso di appurare come l’individuo, a fronte di modesti redditi dichiarati, avesse realizzato un rilevante patrimonio grazie ai guadagni conseguiti dalle attività illecite, intestando i beni a familiari e “prestanome”.

La misura di prevenzione patrimoniale è seguita a un precedente sequestro e ha riguardato una concessionaria con annesso garage e autolavaggio, 15 autovetture a uso privato e aziendale, in ottimo stato d’uso, tra cui “fuori serie” di blasonati marchi tedeschi, 10 immobili a Canosa di Puglia, tra i quali un appartamento con rifiniture di pregio nel quale Scardi risiede, diversi capannoni industriali e alcuni terreni, oltre a disponibilità finanziarie per un valore complessivo di circa due milioni di euro.

VIDEO

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 21 luglio 2016