Appartamenti in costruzione in zona Sant’Andrea fra i beni sequestrati al coratino Tondo?

Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 1 giugno 2016

Appartamenti in costruzione in zona Sant’Andrea fra i beni sequestrati al coratino Tondo?

I Carabinieri hanno posto i sigilli a un patrimonio stimato in circa 120 milioni di euro

Ci sarebbe anche un complesso di appartamenti in costruzione nel quartiere Sant’Andrea fra gli immobili compresi nel patrimonio sequestrato dai Carabinieri al coratino Savino Tondo, 59 anni, in seguito al provvedimento emesso dal Tribunale di Trani su richiesta della Procura della Repubblica.

198 appartamenti, la metà dei quali non ancora ultimati, 5 ville, 31 locali commerciali, 2 capannoni industriali, 124 box auto, 8 imprese operanti nel settore dell’edilizia e del commercio di autovetture, 50 autoveicoli e 38 rapporti di conto corrente bancario, per un valore complessivo intorno ai 120 milioni di euro.

L’attività d’indagine ha dimostrato come, da un lato, il destinatario del sequestro abbia reinvestito, nel settore immobiliare, capitali di ingente valore derivanti dalla sua attività illecita, dall’altro, come una serie di società, di beni mobili, anche registrati e immobili, rientrassero, di fatto, nella sua disponibilità, malgrado i modesti redditi dichiarati e sebbene intestati a diversi suoi congiunti e ad alcuni prestanome.

Secondo gli inquirenti Tondo avrebbe accumulato questi beni arricchendosi col riciclaggio di auto rubate e il prestito di soldi a persone escluse dall’ordinario circuito di accesso al credito, in quanto protestate, ovvero fallite. Il coratino era già noto alle forze dell’ordine per i reati di associazione per delinquere, furto, ricettazione, falso ed esercizio abusivo dell’attività finanziaria.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 1 giugno 2016