VIDEO | 3 – Le star di Battiti Live 2016 a Bisceglie: Al Bano, Alessandra Amoroso, Emma Marrone

Cultura // Scritto da Cinzia Montedoro // 16 agosto 2016

VIDEO | 3 – Le star di Battiti Live 2016 a Bisceglie: Al Bano, Alessandra Amoroso, Emma Marrone

L’ultimo appuntamento della kermesse estiva con il cuore rivolto al ricordo delle vittime della sciagura ferroviaria del 12 luglio

La quattordicesima edizione del “Radionorba Battiti Live” si concluderà a Bisceglie, nella straordinaria cornice dell’Arena del mare. La tappa dello show itinerante, inizialmente prevista lo scorso 17 luglio, fu rimandata per rispetto delle vittime del disastro ferroviario avvenuto cinque giorni prima e in seguito posticipata a mercoledì 17 agosto.

Nel loro ricordo tutti gli artisti, il pubblico presente ma soprattutto la Puglia intera si uniranno in un unico abbraccio stretto soprattutto ai familiari delle vittime del disastro ferroviario. Per la prima volta nella storia di Battiti Live e della musica italiana, parteciperanno all’evento soltanto artisti pugliesi.

Lo spettacolo sarà condotto da Alan Palmieri con la collaborazione di Bianca Guaccero e avrà inizio alle ore 21:00.

Per questa ultima terza tranche Bisceglie in diretta presenta Al Bano Carrisi, Alessandra Amoroso, Emma Marrone.

ALESSANDRA AMOROSO
Alessandra Amoroso è nata a Galatina, in provincia di Lecce, il 12 agosto 1986. Canta da quando era bambina e sin da giovane sono state diverse le competizioni canore a livello locale cui ha partecipato. L’ottava edizione del talent “Amici” di Maria de Filippi l’ha vista vincitrice facendosi apprezzare per il suo talento tanto da arrivare a incidere un singolo dal titolo “Immobile“, che ha raggiunto la prima posizione nella classifica Fimi. Il 27 marzo 2009 è uscito il secondo singolo della cantante, intitolato “Stupida“: il brano ha ottenuto un ottimo successo e dopo un ingresso in sordina, si è piazzato al primo posto della classifica dei singoli digitali più scaricati online; “Stupida” ha accompagnato l’uscita del primo e omonimo ep, pubblicato il 10 aprile 2009 per Sony Bmg.

In breve tempo è diventato disco d’oro, grazie alle sole prenotazioni; successivamente è stato certificato doppio disco di platino per le oltre 200.000 copie vendute: il fenomeno ha testimoniato la qualità e il talento della cantante. Il 6 giugno 2009 è stata insignita di due premi Wind Music Award multiplatino per le vendite del suo EP e della compilation “Scialla“, quest’ultimo ritirato insieme agli altri concorrenti di Amici.Lanciata nel panorama musicale italiano, non ha fatto mancare il suo impegno nel sociale e dal 3 all’8 maggio 2009 ha collaborato con l’Admo (associazione donatori midollo osseo) in occasione della campagna di sensibilizzazione “Un donatore moltiplica la vita”. Alla fine dell’anno, il 29 dicembre 2009, è diventata testimonial dell’associazione.

Dopo il successo televisivo, il clamore e i premi, è giunta finalmente per Alessandra l’opportunità di lavorare veramente con la musica, affrontando con passione un impegnativo tour estivo.

Nel settembre 2013 è uscito “Amore puro“, anticipato dall’omonimo singolo che ha riscosso ottimi risultati, Tiziano Ferro ha prodotto l’album contenente duetti con Biagio Antonacci ed Emeli Sandè. A due anni dal precedente progetto Alessandra Amoroso è ritornata sulla scena musicale con un nuovo emozionante album: “Vivere a colori”, un disco molto curato nei dettagli, ricco di sonorità diverse, con arrangiamenti sofisticati e contemporanei, che si fondono perfettamente con la voce inconfondibile e il timbro unico dell’interprete pugliese.

“Vivere a colori” ha rappresentato una crescita personale e professionale per l’artista, aspetto che si ritrova anche nella magnetica foto di copertina firmata da Giovanni Gastel, che ha ritratto una “nuova” Alessandra, più adulta ma sempre sincera e leale.

ALESSANDRO AMOROSO | Vivere a colori

AL BANO CARRISI
Al Bano Carrisi è nato a Cellino san Marco (Brindisi) il 20 maggio del 1943.

Ha scoperto la grande vocazione per la musica fin da bambino, quando trascorreva ore e ore del suo tempo suonando la chitarra all’ombra degli alberi della campagna del padre.

A soli 16 anni, pensò di emigrare a Milano, seguendo le orme di Domenico Modugno: un autentico modello per chi sognava una carriera nel mondo della musica.

A Milano gli inizi non furono certamente tutti in discesa: in attesa di tempi migliori, fece come lui stesso ama ricordare l’università della vita facendo i lavori più svariati un po’ per mantenersi, ma anche per essere vicino alla gente e scoprire desideri e gusti. I primi approcci con la musica leggera li ebbe attraverso il Clan di Celentano.

Fu allora, come era consuetudine per gli artisti del gruppo, che scelse il suo nome diventando per tutti Al Bano. Passarono poco più di due anni quando firmò il suo primo contratto importante con la Emi.

Di lì a poco, nel 1967 incise il 45 giri “Nel sole”: un successo discografico incredibile con un milione e trecentomila copie vendute. Nello stesso anno partecipò al tour italiano dei Rolling Stones. Sulla scia del grande successo scrisse egli stesso molte canzoni (“Io di notte, Pensando a te, Acqua di mare, Mezzanotte d’amore”) da alcune delle quali furono anche tratti film di grande successo.

Con i suoi album, Albano Carrisi ha conquistato i primi posti nelle hit parade austriache, francesi, belghe, svizzere, tedesche, spagnole e sudamericane.

I suoi concerti in tutto il mondo, fin dagli anni ’70 – dal Giappone all’Unione Sovietica, dagli Stati Uniti all’America latina – sono stati seguiti da milioni di fans. I suoi viaggi di lavoro sono stati spesso raccolti in documentari musicali, diretti dallo stesso artista e trasmessi dalla televisione italiana. Una passione, quella per la macchina da presa, che continua ancora oggi con la realizzazione di alcuni video, tra i quali “Nel cuore del padre”: un omaggio a Carmelo Carrisi e allo straordinario rapporto padre figlio. Al Bano ha in programma anche un video sul suo rapporto con la madre Iolanda, dalla quale ha ereditato la straordinaria voce.

Il successo tributato in ogni parte del mondo ha trovato riscontro nei 26 dischi d’oro e 8 di platino. Nel 1982 ha stabilito un record assoluto in Italia, piazzando contemporaneamente quattro canzoni nella hit parade. Non poteva mancare, nel ricco palmares, la vittoria del Festival di Sanremo 1984 con “Ci sarà”, in coppia con Romina Power.

Nella seconda metà degli anni novanta si apre una nuova fase artistica per Al Bano Carrisi, tornato come solista al 46° Festival di Sanremo, ottenendo grandi consensi con il brano “È la mia vita”.

Senza mai tralasciare la musica leggera, la tentazione di cimentarsi anche con la lirica è forte per un artista dotato di straordinarie doti canore. La recente esibizione in Bad Ischi (Salisburgo, Austria) con i “tenori per eccellenza” Placido Domingo e Josè Carreras ha dimostrato, qualora ce ne fosse bisogno, che l’artista messapico non ha nulla da invidiare a chi si dedica prevalentemente a questo genere musicale. Proprio Domingo e Carreras, nel complimentarsi con Al Bano, gli hanno consegnato in Austria il doppio disco di platino per “Concerto classico”.

Nel 1998 ha inciso il cd “Ancora in volo”, nel 1999 “Volare” e nel 2001 “Canto al sole”, in distribuzione in Germania, Svizzera, Italia e Austria, dove ha vinto il disco d’oro. Nello stesso anno ha partecipato al festival della musica italiana a Mosca nella sala concerti del Cremlino. Nel novembre 2001 ha condotto il suo One man show “Una voce nel sole”, trasmesso da “Rete 4” che ha ottenuto ascolti record per la rete Mediaset. Un’esperienza ripetuta per la stessa rete nel marzo 2002, con la trasmissione: “Albano, Storie d’amore e d’amicizia”. Nel 2003, a Vienna, è stato insignito ancora una volta dell’Austrian Award, il prestigioso premio che viene assegnato in Austria ai più importanti musicisti del mondo. Con Al Bano, tra gli altri, sono stati premiati Robbie Williams ed Eminem.

La vita artistica del cantante è profondamente impregnata di fede. Illuminanti, sul piano personale, sono stati gli incontri con Sua Santità Giovanni Paolo II, al cospetto del quale il cantante, si è esibito diverse volte. Particolarmente vivo, in lui, è anche il ricordo di Padre Pio, conosciuto negli anni Cinquanta, alla cui memoria è stato intitolato un premio recentemente assegnato al cantante. Un altro grandissimo successo è stato il riconoscimento che lo ha visto passare dal palcoscenico al Palazzo di Vetro dell’ONU, diventando ambasciatore delle Nazioni Unite contro la droga. Ad assegnargli il prestigioso incarico è stato il segretario generale delle Nazioni Unite Kofi Annan. Recentemente Albano è stato nominato anche ambasciatore della FAO. Nel maggio 2016 ha realizzato, insieme ai fraterni amici Toto Cutugno e Fausto Leali, il singolo “Le nostre mani”, pezzo benefico per il programma “End polio now”: il ricavato dei download sarà interamente devoluto per l’acquisto di vaccini anti-polio.

AL BANO CARRISI | Nel sol

EMMA MARRONE
Emma Marrone è nata a Firenze il 25 maggio 1984 ma vive ad Aradeo (Lecce) con la sua famiglia.
Ha mosso  i primi passi nel mondo della musica nel 2003, vincendo il talent show Superstar tour. Dopo altre esperienze musicali, ha raggiunto il successo tra il 2009 e il 2010, vincendo la nona edizione di Amici di Maria De Filippi e pubblicando, nella primavera del 2010, l’ep “Oltre”, promosso dal singolo “Calore”. Nell’autunno successivo è stato pubblicato il suo primo album di inediti “A me piace così”. Nel settembre dell’anno successivo è uscito “Sarò libera”<

Ha partecipato ai Wind Music Awards ed è stata premiata con il Multiplatino da Gianna Nannini, da sempre idolo della cantante salentina. Ha partecipato al Festival di Sanremo 2011 insieme al gruppo Modà con il brano “Arriverà”, classificandosi al secondo posto. Sempre nel 2011 ha contribuito al film Benvenuti al Nord, alla fine del quale è ripresa mentre canta sui titoli di coda. Il 19 febbraio 2012 è stata proclamata vincitrice del 62° Festival di Sanremo con il brano “Non è l’inferno”, scritto da Kekko Silvestre leader dei Modà.

Nel 2015 ha co-condotto la più importante kermesse musicale italiana affiancando Gianni Morandi. In aprile è uscito il singolo “Ora o mai più“, seguito da “Occhi profondi” e “Arriverà l’amore” che anticipano l’uscita del suo quarto album dal titolo Adesso. Dal 2013 è stata scelta come direttore artistico di Amici di Maria De Filippi, percorso curato fino al 2016.

EMMA MARRONE | Il paradiso non esiste




Cultura // Scritto da Cinzia Montedoro // 16 agosto 2016