VIA DELLA LIBERTA’: I DISAGI CONTINUANO

Cronaca // Scritto da La Redazione // 30 giugno 2013

VIA DELLA LIBERTA’: I DISAGI CONTINUANO


Gianluca01Di solito il gergo linguistico usa nominare la buone vecchie abitudini, a Bisceglie però quando giunge il week end e ci si fa un giro dalla ormai notissima via della libertà si è costretti a parlare di cattive e vecchie abitudini. Quali?

Quelle che riguardano una delle arterie principali che collegano la zona cittadina alla litoranea biscegliese. Marciapiede non proprio degni di questo nome, mancanza di rallentatori che impediscano ad “aspiranti piloti di formula 1” di usare questa via come farebbero Vettel e Alonso nel mondiale di automobilismo.

Problemi che ci si augura il nuovo mandato Spina possa prendere in seria considerazione. Una questione risolvibile con maggiore efficienza invece è quella riguardante il parcheggio selvaggio sulla stessa via delle libertà. La storia si ripete ma oggi oltre ai “comodi” bagnati, che vogliono parcheggiare vicino al mare e al tempo stesso non pagare il posteggio, si sono aggiunti gli appassionati che hanno gremito il parco cinofilo.

via della Libertà

via della Libertà

Una affluenza di pubblico piacevolmente notevole, ma che ha visto in molti parcheggiare dove non si doveva. Il risultato è il solito, impossibilità di scendere a piedi verso la costa da parte dei pedoni, che non possono utilizzare un marciapiede fatto in terra e costellato di pietre ed escrementi, ma al tempo stesso impauriti dal dover camminare per strada con macchine che sfrecciano a velocità sostenuta ed altre parcheggiate dove non dovrebbero, diventando un ostacolo.

Il tutto assume i canoni del grottesco quando i cittadini che si sono rivolti alla nostra redazione, inviandoci le foto che vedete allegate all’articolo, testimoniano di aver visto passare proprio in quei minuti una coppia di vigili urbani in moto che si sono totalmente disinteressanti del tutto, proseguendo come se nulla fosse.

Una storia, quella di via della libertà, che sta divenendo ormai bizzarra. Ci si augura di non doverla ulteriormente aggiornarla come accaduto proprio un anno fa con un incidente automobilistico sulla stessa via dove una donna e suo figlio fortunatamente non hanno subito gravi conseguenze.




Cronaca // Scritto da La Redazione // 30 giugno 2013