VERTICE A ROMA PER LA “SALVEZZA” DELLA C.D.P.

Attualità // Scritto da La Redazione // 16 gennaio 2013

VERTICE A ROMA PER LA “SALVEZZA” DELLA C.D.P.


CDP-300x273L’assessore regionale Elena Gentile, l’On. Francesco Boccia, i rappresentanti dei sindacati della Casa della Divina Provvidenza, questa mattina incontrano a Roma il ViceMinistro (Ministero del Lavoro e Politiche Sociali)  Michel Martone per discutere le problematiche dell’Ente biscegliese. L’on. Boccia, durante il dibattito in aula del 13 dicembre scorso, aveva richiesto una interrogazione al Governo per esaminare la “salvezza” dell’Opera Don Uva.

Questo confronto – dice il consigliere comunale Angarano – è stato sinora osteggiato dal Management dell’Ente che ha preferito rendere  vano ogni serio sforzo delle organizzazioni sindacali di tracciare un percorso condiviso, impedendo di fatto qualsiasi progetto di risanamento. L’intervento del’On. Boccia colma la grave e dolosa negligenza del Management che non aveva consentito sino ad oggi  ai sindacati di avviare un tavolo di concertazione e di attivarsi concretamente per condividere un piano industriale.

 Un’Amministrazione che ha accuratamente trascurato ogni regola di trasparenza e correttezza non rendendo pubblici i bilanci e si è caratterizzata per l’assenza di strategie aziendali e prospettive finanziarie ed occupazionali, preferendo arroccarsi dietro il procedimento di licenziamento collettivo di circa 587 unità. Una procedura attivata, ancora una volta, senza il necessario coinvolgimento delle organizzazioni sindacali e che, senza risolvere i problemi dell’Ente,  comprometterebbe i livelli assistenziali dovuti ai pazienti.

Prosegue, così – scrive il consigliere Angarano l’impegno che da mesi il Partito Democratico di Bisceglie, attraverso l’On Boccia, con serietà e coraggio ha assunto per favorire le condizioni migliori ad un dialogo costante tra tutti i soggetti coinvolti, contribuendo ad elaborare un piano di salvataggio che non può non passare attraverso l’Amministrazione Straordinaria dell’Ente”

 




Attualità // Scritto da La Redazione // 16 gennaio 2013