VERSO LA FINALE / Scafati-Bisceglie vista da un doppio ex: Davide Rosignoli

Sport // Scritto da Vito Troilo // 5 giugno 2014

VERSO LA FINALE / Scafati-Bisceglie vista da un doppio ex: Davide Rosignoli


Davide Rosignoli ai tempi dell'Ambrosia (foto Domenico Tattoli)

Davide Rosignoli ai tempi dell’Ambrosia (foto Domenico Tattoli)

Scafati-Bisceglie: per tutti, una finale difficile da pronosticare a inizio stagione visto il sorprendente exploit dell’Ambrosia; per Davide Rosignoli, una sfida dal sapore speciale.

Il 26enne centro varesino, che ha chiuso la stagione alla Fulgor Libertas Forlì in Legadue Gold, è un ex di entrambe le squadre. Ha giocato a Bisceglie, nell’unica stagione del club nerazzurro in A dilettanti, nel 2010-2011, passando poi alla corte del patron Nello Longobardi a partire dalla stagione successiva.

Come spesso e volentieri capita agli atleti, si lascia sempre un pezzettino di cuore e un segno nei posti in cui si è stati a giocare.

«Ho seguito l’andamento della stagione delle due squadre perché sono realtà cui mi sento molto legato. A Bisceglie ho disputato il mio miglior campionato di B1: purtroppo siamo retrocessi a causa dell’altissimo numero di squadre che sarebbero dovute scendere in quella stagione. Ricordo con piacere i pienoni nei derby con Molfetta e Ostuni. 
Se penso ai tentativi fatti da Andrea Chiriatti di insegnarmi il dialetto… Sono contento per lui che giocherà questa finale!» afferma Davide Rosignoli.

Davide Rosignoli in maglia Scafati

Davide Rosignoli in maglia Scafati

«Scafati mi ha permesso di debuttare in Legadue. Era un obiettivo del mio percorso di crescita.

Ci sono stato due anni e ho lasciato molti amici e personaggi grandissimi come Ce Ce (vecchietto super arzillo, un frequentatore del nostro spogliatoio che tutti i giorni ci metteva sempre di buonumore). Ricordo le battaglie con Pistoia, anche nei playoff. 

Faccio un grande in bocca al lupo a due piazze meritevoli. Che vinca il migliore!» conclude il pivot, augurandosi il meglio per due società che non ha dimenticato e che ringrazierà sempre per le opportunità che gli hanno dato. E tutti, sia a Bisceglie che a Scafati, gli augurano un futuro ricco di grandi soddisfazioni personali e sportive.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 5 giugno 2014