Unione, periodo sfortunato. Zinfollino: «Continueremo a giocarcela alla pari con tutte»

Sport // Scritto da Vito Troilo // 24 gennaio 2017

Unione, periodo sfortunato. Zinfollino: «Continueremo a giocarcela alla pari con tutte»

Il tecnico azzurro analizza la sconfitta di misura al “Manzi-Chiapulin” col Barletta

È un momento infausto per l’Unione Calcio Bisceglie. Malgrado l’enorme dispendio di energie psicofisiche nel corso della finale regionale di Coppa Italia col Team Altamura, persa ai rigori, gli azzurri hanno tenuto egregiamente il campo al cospetto di un Barletta più fresco, uscendo però sconfitti in virtù della rete messa a segno da Gianni Lorusso all’85°.

«Il gruppo ha risposto presente anche se i 120 minuti di giovedì e l’amarezza per non aver centrato l’obiettivo ci sono rimasti. Siamo stati bravi a metabolizzare il rammarico per la beffa della finale scendendo in campo con la giusta motivazione. La partita è stata equilibrata: un episodio ci ha purtroppo penalizzati. Peccato perché un pareggio ci avrebbe dato un’iniezione di entusiasmo» ha commentato il tecnico Gino Zinfollino.

Paradossalmente, il gol decisivo dei biancorossi è stato realizzato nella fase del match in cui l’Unione ha dato l’impressione di poter provare a far sua la sfida. «Gli avversari avrebbero dovuto dare un senso alla loro gara anche perchè giocavano in casa. Siamo stati bravi sia con un buon approccio che nel contenimento del Barletta a inizio ripresa. Questa sconfitta ci fa del male e chiude una settimana nella quale le cose non sono andate per il verso giusto» ha aggiunto l’allenatore azzurro.

Domenica 29 gennaio la compagine biscegliese se la vedrà col Bitonto, secondo in classifica a tre lunghezze dall’Audace Cerignola. «Forse abbiamo perso il treno per obiettivi più prestigiosi ma l’importante è rimanere coi piedi per terra per continuare a sostenere un progetto solido giocandocela alla pari con tutte le protagoniste di questo campionato» ha concluso Zinfollino. Martedì il gruppo riprenderà il lavoro: sarà essenziale rimettersi in carreggiata soprattutto sotto il profilo mentale.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 24 gennaio 2017