Unione, manca solo l’acuto. Primo pareggio in campionato

Sport // Scritto da Vito Troilo // 6 novembre 2016

Unione, manca solo l’acuto. Primo pareggio in campionato

Gli azzurri, in dieci per tutto il secondo tempo, fanno la partita ma non riescono a piegare l’Hellas Taranto

Hellas Taranto-Unione Calcio Bisceglie 0-0

Hellas Taranto: Maraglino, Punzo (dal 70° Calò), Prete, Diaz (dal 63° Acosta), Keita, D’Andria,Mazza, Camporeale, Pisano, Kunde, Santamaria. Allenatore: Gianpaolo Renna (squalificato, in panchina il vice Minosa). A disposizione: Anastasia, Visconti, Collocola, Sabatelli,Turco.
Unione Calcio Bisceglie: Lullo, Dattoli, Quercia, Bartoli, Anglani, Caprioli, Di Pierro, Mastropasqua, Amoroso (dall’83° D’Angelo), Moscelli (dal 93° Pinto), Vitale (dall’83° Ventura). Allenatore: Gino Zinfollino. A disposizione: D’Agostino, Asselti, Vispo, Cannone.
Terna arbitrale: Salanitro di Bari (Morea di Molfetta, Colavito di Bari).
Note: gara disputata a Grottaglie. Ammoniti: Caprioli, Moscelli, Dattoli, Mastropasqua, Pisano, Prete, Diaz, Acosta. Espulso Di Pierro al 45° per doppia ammonizione.

Un’opportunità sciupata. L’Unione è tornata dal “D’Amuri” di Grottaglie, domicilio scelto dall’Hellas Taranto fino alla conclusione del campionato di Eccellenza, con un punto in saccoccia e tanti rimpianti per non aver sbloccato il risultato. Malgrado l’inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Nicola Di Pierro per doppia ammonizione, gli azzurri hanno fatto la partita, sfiorando quel gol che avrebbe consentito loro di conquistare il bottino pieno.

Diverse le novità nella formazione scelta da Zinfollino, che ha proposto Amoroso e Mastropasqua al posto di Ventura e dello squalificato Sangirardi.

Protagonista del match Angelo Maraglino, non a caso ritenuto da diversi addetti ai lavori il miglior portiere del torneo. Moscelli, al rientro, è stato anticipato al 4° da un difensore avversario sull’invitante cross di Quercia. Tentativo del team ionico con Camporeale: l’incornata dell’ex Monopoli è stata bloccata da Lullo. Ci ha provato di testa anche Amoroso al 38°: palla fuori bersaglio. Sul finire della prima frazione il secondo cartellino giallo rimediato da Nicola Di Pierro: Unione in dieci per metà gara.

Ripresa tutta azzurra: Caprioli, a tu per tu con l’estremo ospite al 70°, ha spedito il pallone sul fondo e quando, al 90°, la sua conclusione è parsa destinata a terminare in fondo al sacco l’ottimo Maraglino, con un colpo di reni, ha salvato l’Hellas Taranto. In ogni caso, l’Unione è salita a quota 13 punti in classifica, cogliendo il primo pareggio stagionale. Giovedì e domenica, al “San Pio” di Enziteto, due sfide affascinanti, rispettivamente con Barletta per l’andata delle semifinali regionali di Coppa Italia e Cerignola, attuale battistrada della premier pugliese.

Foto di Antonio Pedone per www.unionecalciobisceglie.it

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 6 novembre 2016