“UNA PISTA CICLABILE CHE CI PUOI MORIRE…” NELLA ZONA 167. L’AMMINISTRAZIONE PORRA’ RIMEDIO

Ambiente / Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 30 gennaio 2014

“UNA PISTA CICLABILE CHE CI PUOI MORIRE…” NELLA ZONA 167. L’AMMINISTRAZIONE PORRA’ RIMEDIO


pista ciclabile

Blocco di cemento che delimita la pista ciclabile

“Una pista ciclabile che ci puoi morire”. La definisce così un ciclista-lettore, la nuova pista ciclabile della zona 167. Delimitata blocchi di cemento collocati in fila ai lati di via Pietro Porcelli, appare più pericolosa che utile ai lettori di BisceglieinDiretta, che chiedono un intervento immediato dell’Ufficio Tecnico del Comune di Bisceglie.

La questione è già stata portata all’attenzione del primo cittadino e del dirigente della Ripartizione Tecnica arch. Giacomo Losapio, durante il consiglio comunale del 28 gennaio, dalle opposizioni. Riscontrato il malcontento dei residenti, il sindaco ha ribadito la provvisorietà dell’intervento e promesso rapidi lavori di adeguamento agli standard di sicurezza.

Esempio di cordolo gommato

 I blocchi di cemento, delle dimensioni di cm 35 x 70 circa, presentano difatti angoli spigolosi e  poco rassicuranti e non garantiscono di ammortizzare alcun urto in caso di scontro o caduta accidentale, come accade in caso di utilizzo di bikers, cordoli gommati di simile forma, la cui posa può essere effettuata in tempi rapidi e senza particolari attrezzature, prevedendo solo un fissaggio provvisorio con tasselli sul manto stradale.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Ambiente / Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 30 gennaio 2014