Una convenzione fra l’Asl Bt e l’Università di Bari

Attualità // Scritto da La Redazione // 14 dicembre 2015

Una convenzione fra l’Asl Bt e l’Università di Bari


Sottoscritta dal Direttore Generale Narracci e il Rettore Uricchio con l’obiettivo di realizzare un polo universitario sull’economia e il diritto sanitario

Realizzare un polo universitario sull’economia e il diritto sanitario, sostenere lo sviluppo socio-economico-culturale del territorio pugliese e intensificare gli scambi sui temi legati all’assistenza scientifica e tecnologica.

Il Rettore dell’’Università degli Studi di Bari, professor Antonio Uricchio e il direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Barletta-Andria-Trani, dottor Ottavio Narracci hanno siglato un’importante convenzione col principale obiettivo di intensificare la collaborazione tra i due enti per rispondere alle esigenze di studio e sviluppo espresse dal territorio. Il progetto è stato fortemente sostenuto anche dal professor Ugo Patroni Griffi, presidente dell’Agenzia per i rapporti con l’esterno dell’Università di Bari.

In particolare, Università e Asl Bt raccorderanno tra loro e di concerto con la regione e le altre istituzioni universitarie pugliesi le scelte di localizzazione dei poli didattici, di ricerca e tecnologici e dei corsi universitari da attivare o potenziare, in ragione dei fabbisogni e delle potenzialità delle comunità locali pugliesi, e promuoveranno intese con altri attori pubblici e privati cointeressati, volte a garantire agli studenti, quali city-users, servizi adeguati ai loro bisogni, spesso acuiti dal loro status di fuori sede o stranieri.

La convenzione avrà durata triennale e potrà prevedere l’attivazione di percorsi formativi e corsi di aggiornamento nei settori rispondenti alle vocazioni e alle peculiarità del territorio, la realizzazione di tirocini e stage di studenti e neolaureati presso le strutture della Asl e il sostegno a ricerche e studi finalizzati alla soluzione di problemi sanitari. L’Università e la Al Bt collaboreranno sullo sviluppo di interventi basati sull’Information and comunication technology, sull’implementazione di metodologie innovative di assistenza sanitaria. Saranno inoltre definiti master brevi o corsi di alta formazione professionale di aggiornamento in tema di management sanitario. I due anti potranno presentare progetti congiunti per accedere a finanziamenti da parte di enti pubblici e privati e potranno sostenere forme di collaborazione finalizzata allo scambio di dati e di informazioni di reciproco interesse.

«Questo è un importante punto di partenza; siamo molto soddisfatti della convenzione sottoscritta con la Asl Bt. Siamo certi che sapremo costruiti percorsi virtuosi di collaborazione e di scambio tra i due enti» ha affermato Antonio Uricchio, Rettore dell’Università di Bari.

«La collaborazione con l’Università di Bari è per noi motivo di grande orgoglio. Abbiamo gli strumenti per potenziare l’assistenza e sostenere lo sviluppo di competenze territoriali. La salute e la sanità hanno bisogno di ricerca, studio e analisi continue e la convenzione sottoscritta con l’Università va proprio in questa direzione» ha sostenuto Ottavio Narracci, Direttore Generale Asl Bt.




Attualità // Scritto da La Redazione // 14 dicembre 2015