Un Santos Club in piena emergenza sconfitto sul campo del Macula Nox

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 22 gennaio 2017

Un Santos Club in piena emergenza sconfitto sul campo del Macula Nox

Il team di mister Tritto, sconfitto dopo due mesi, scivola al 5° posto di Serie C2/A maschile di calcio a 5

Macula Nox-Santos Club 5-0

Macula Nox: Brescia, Valente, Cantatore, Capurso, Gadaleta, A. Murolo, Larocca, Piepoli, Logoluso, L. Murolo, Gallo, Battistini. Allenatore: Corrado Minervini
Santos Club: Di Pilato, Formicola, Fusiello, Lamanuzzi, Muggeo, Papagni, Salvemini, Sangilli, Cosmai. Allenatore: Francesco Tritto
Arbitro: Del Mastro (Barletta)
Reti: 21° Larocca, 25° A. Murolo, 45° Capurso, 57° L.Murolo, 61° Brescia
Ammoniti: Fusiello, A. Murolo
Note: al 30° p.t. Muggeo sbaglia un tiro libero; al 60° Brescia respinge un tiro libero di Muggeo.

Un Santos Club decimato dalle numerose indisponibilità e squalifiche (solo 9 giocatori a referto) torna alla sconfitta fuori casa dopo più di due mesi. Al contrario, al “PalaPanunzio” di Molfetta i padroni di casa del Macula Nox vincono 5-0 nell’ultima giornata d’andata di Serie C2/A, ritrovando quella vittoria che mancava dalla seconda giornata di campionato.

Tuttavia i pochi giocatori a referto, chiamati ad una gara di grande concentrazione e sacrificio visti i pochissimi cambi a disposizione, hanno tutta l’intenzione di provare a portare a casa il bottino pieno per restare nelle zone alte della classifica.

I gialloblu, schierati ad inizio gara con Di Pilato, Formicola, capitan Lamanuzzi, Muggeo e Papagni, partono col piede giusto, sfiorando più volte la rete nel primo quarto d’ora. Al 2° Muggeo direttamente su calcio di punizione centra in pieno la traversa (decisivo il tocco dell’estremo Brescia), mentre sul successivo corner Formicola in diagonale calcia di poco a lato.

Il quintetto biscegliese lotta su tutti i palloni e continua ad insidiare la porta locale con i tentativi di Papagni (ancora decisivo Brescia) e Muggeo (diagonale fuori di poco). Dopo 10′ mister Tritto inizia a ruotare alcune pedine (Fusiello e il classe ’97 Salvemini fanno tirare il fiato rispettivamente a Formicola e Lamanuzzi) e si riaffacciano pericolosamente dalle parti di Brescia, chiamato più volte a sventare in maniera decisiva la minaccia biscegliese.

Al 17° i biscegliesi commettono la quinta infrazione: i padroni di casa iniziano a prendere coraggio e a giocare con maggior scioltezza. L’estremo gialloblu Di Pilato, inoperoso fino a quel momento, fa buona guardia sul doppio tentativo del centrale Capurso.

Successivamente, tra il 21° e il 25° arriva l’uno-due micidiale del Macula Nox, devastante dal punto di vista psicologico per il team allenato da mister Tritto: prima Agostino Murolo, dalla banda sinistra, serve in area Larocca, che in tap-in sigla la rete dell’1-0; quattro minuti più tardi, un giocatore locale si libera di Papagni, commettendo un evidente fallo e lanciandosi verso la porta avversaria: l’arbitro non è dello stesso parere, il gioco prosegue e lo stesso Murolo sigla in tap-in il 2-0 con le proteste della panchina gialloblu.

Al 26° anche il Macula Nox raggiunge quota cinque falli; al 28° Brescia si stende in corner sul tentativo su calcio di punizione di Muggeo, mentre al 27° è Di Pilato a respingere in maniera decisiva la conclusione di Larocca. Al 28° Flavio Cosmai debutta con la maglia gialloblu: un esordio caratterizzato da ottimi spunti, nonostante la difficoltà della gara, al punto da riuscire a guadagnarsi un tiro libero al 30°, occasione sprecata però da Muggeo (conclusione a lato). Sul capovolgimento di fronte, Gadaleta sfiora un gran gol con una sforbiciata al volo in area da posizione defilata. Primo tempo che si chiude con il risultato di 2-0.

Ad inizio secondo tempo, il Santos Club scende in campo con lo stesso quintetto di inizio gara. Al 32° Di Pilato è decisivo in respinta su Gadaleta. Nei minuti successivi il team biscegliese effettuato molto possesso, ma si rende solo pericoloso con la conclusione da fuori area di Muggeo (decisivo l’intervento di Brescia).

Al 41° salvataggio provvidenziale di Agostino Murolo su una conclusione di Formicola scaturita da schema da corner. A trovare la via del gol è però il Macula Nox, a segno al 45° con il diagonale al volo di Davide Capurso diretto sotto l’incrocio dei pali che vale il momentaneo 3-0. Un minuto dopo Di Pilato è decisivo su Agostino Murolo.

Al 50° mister Tritto deve fare i conti anche con l’infortunio di Fusiello, perdendo un’altra pedina. Alla ripresa del gioco, il Santos sfiora ripetutamente il gol con Muggeo (ancora decisivo l’esperto Brescia), con la traversa colpita da Papagni e la rete divorata sotto porta da Salvemini.
Gol sbagliato, gol subito: non passano neanche 120” e Larocca serve Lorenzo Murolo per la rete che vale il momentaneo 4-0 che fa calare definitivamente il sipario sul match.

Nonostante tutto, i gialloblu non mollano e provano ad accorciare le distanze schierando Lamanuzzi come quinto di movimento. Inutile il forcing dei biscegliesi: Brescia salva prima sulla linea, con la complicità del palo, sul tentativo in area di Formicola; al 60°sempre Brescia salva ancora i suoi respingendo il tiro libero di Muggeo; nel recupero lo stesso estremo difensore si salva in due tempi sul tentativo di Papagni e sul successivo rinvio approfitta della porta completamente sguarnita per siglare la rete del definitivo 5-0.

Santos Club che con questo risultato scivola al 5° posto a quota 18 punti, subendo il sorpasso del Futsal Monte Sant’Angelo (19), avversaria dei gialloblu il prossimo 4 febbraio in occasione della prima giornata di ritorno.

Prima di questa gara, però, il team del presidente Sangilli sarà impegnato in altre due gare: il ritorno della semifinale di Coppa Puglia con l’Alta Futsal (in programma mercoledì 25 gennaio al centro sportivo Aurora) e la trasferta di San Severo (in programma sabato 28), valevole per il recupero della nona giornata di campionato.

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 22 gennaio 2017