Udienza creditori Cdp, ammessa l’istanza dell’Inps

Attualità // Scritto da Vito Troilo // 13 novembre 2014

Udienza creditori Cdp, ammessa l’istanza dell’Inps


Quarta udienza, al tribunale di Trani, per la procedura di insinuazione dei creditori allo stato passivo della Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza.

Mantenendo il ritmo di 200 istanze analizzate per ciascuna seduta (le precedenti, sempre di giovedì, il 16, 23 ottobre e 6 novembre) il giudice delegato Alfonso Pappalardo ha ricevuto, alla presenza del commissario straordinario Bartolo Cozzoli, le richieste di dipendenti e fornitori. Le 2600 domande pervenute saranno prese in esame, verificate e scremate per procedere successivamente al concorso di soddisfacimento dei crediti.

La stragrande maggioranza delle istanze presentate nelle prime quattro seduta è stata ammessa, fra cui quella, pesantissima in termini economici, avanzata dall’Inps (una cifra che si aggira intorno ai 100 milioni di euro). Escluse le richieste di qualche ditta appaltatrice e di alcuni professionisti.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità // Scritto da Vito Troilo // 13 novembre 2014