TRINITAPOLI-BELLAVITA 4-0 | Sconfitta ininfluente, gialloblu con la testa alla semifinale playoff

Sport // Scritto da Alessia La Notte // 7 aprile 2016

TRINITAPOLI-BELLAVITA 4-0 | Sconfitta ininfluente, gialloblu con la testa alla semifinale playoff

Domenica 17 aprile, al “Di Liddo”, sfida in gara secca con la Virtus Andria

Victrix Trinitapoli-Bellavitainpuglia.it Bisceglie 4-0

Victrix Trinitapoli: Frappampina (dal 61° Maiorano), Marino, Mastrodonato, Ronzulli, Barra, Storelli, Matera (dal 66° Marrocchelli), Rizzi, De Vincentis (dal 53° Carbone), Ragno, De Lorenzo. A disposizione: Bruno, Cadaleta, Guerini, Mastrapasqua. Allenatore: Carlo Ronzulli.
Bellavitainpuglia.it: Di Gennaro, Carbone, Altomonte (dal 52° Pietro Dell’Olio), Terrone, Del Rosso, Martinelli (dal 70° Monterisi), Favarò, Galasso, Adriano Dell’Olio (dall’80° Vecchio), Margutti, Di Pinto. A disposizione: Sgroni, Todisco, Monopoli. Allenatore: Fabrizio Tridente.
Arbitro: Maiorano di Bari.
Reti: 7° De Vincentis, 38° Matera, 75° Carbone, 92° De Lorenzo.
Note: De Lorenzo ha fallito un rigore. Ammoniti: Marino, Rizzi, Carbone (Trinitapoli), Martinelli.

Si è conclusa la regular sesason del campionato regionale di Seconda categoria. Il Bellavita, avendo già messo in cantiere il terzo piazzamento in classifica, si è presentato senza alcun tipo di velleità sul campo del Trinitapoli per un match ininfluente.

Il team guidato da Carlo Ronzulli ha potuto così festeggiare la promozione in Prima Categoria, attesa da ben 24 anni, lasciandosi alle spalle (+4) il Borgorosso Molfetta, bloccato sul pari dal Partizan Gioia.

I trinitapolesi, consapevoli di dover vincere per mettere in cassaforte il primato in graduatoria, hanno sbloccato il risultato già al 7°: la prima delle quattro reti della giornata è stata realizzata da De Vincentis, artefice di una segnatura anche nel match di andata. Raddoppio casalino sul finire del primo tempo con Matera.

Ripresa contrassegnata da altri due gol dei padroni di casa, siglati da Carbone e De Lorenzo e dall’ingresso sul rettangolo di gioco di Piero Dell’Olio e Vecchio nel Bellavita. Di Gennaro, all’80°, si è tolto la soddisfazione di parare un rigore calciato da De Lorenzo. A due minuti dal termine regolamentare, lo stesso De Lorenzo ha colpito un palo, preludio della quarta rete segnata comunque qualche minuto più tardi. Al triplice fischio dell’arbitro è esplosa la gioia dei sostenitori del Trinitapoli per il raggiungimento del sospirato traguardo.

I gialloblu del presidente Sergio Di Bitetto avranno la possibilità di lottare per il salto di categoria nei playoff promozione, che si apriranno domenica 17 aprile al “Di Liddo” con la gara unica valida per la semifinale playoff con la Virtus Andria, che ha chiuso al quarto posto.




Sport // Scritto da Alessia La Notte // 7 aprile 2016