TRENTO-EXPRIVIA NELDIRITTO 3-0. Gara1 senza storia, troppi errori gratuiti dei biancorossi

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 16 aprile 2015

TRENTO-EXPRIVIA NELDIRITTO 3-0. Gara1 senza storia, troppi errori gratuiti dei biancorossi


Molfetta proverà ad allungare la serie vincendo il secondo confronto, in programma domenica al PalaPoli

Trento-Exprivia Neldiritto Molfetta 3-0

Energy Diatec Trento: Kaziyski 9, Birarelli 5, Zygadlo 1, Nemec 16, Giannelli 1, Lanza 11, Solé 6, Colaci (libero), Fedrizzi. N.e.: Nelli, Thei, Djuric, Burgsthaler. Allenatore: Radostin Stoytchev.
Exprivia Neldiritto Molfetta: Candellaro 2, Noda Blanco 5, Sket 6, Del Vecchio, Spirito, Romiti (libero), Bossi 7, Blagojevic, Hierrezuelo 4, Despaigne Jurquin, Torres 11, Piscopo 2. N.e.: Porcelli. Allenatore: Vincenzo Di Pinto.
Arbitri: Sobrero, Goitre.
Parziali: 25-13, 25-20, 25-20.
Note: spettatori paganti 1590 per un incasso di 14960 euro. Durata set: 23′, 23′, 27′ per un totale di 73 minuti.

Debutto traumatico per Molfetta nei playoff scudetto. I biancorossi sono stati sconfitti in gara1 da Trento, desideroso di riscattare la delusione per la sconfitta al golden set nel doppio confronto della finale di Coppa Cev con la Dinamo Mosca.

Eppure l’Exprivia Neldiritto di mister Vincenzo Di Pinto non ha sfigurato, a cominciare dal primo set: in vantaggio sul 3-5 i pugliesi hanno sofferto l’irruenza di Nemec (quattro aces), incassando un 9-0 che ha girato il parziale. Lo slovacco ha spadroneggiato per tutta la gara (16 punti), spalleggiato da Lanza e un ottimo Giannelli in regia nella terza frazione.

Gli ospiti hanno cercato di opporre resistenza nel secondo e nel terzo set (in cui sono riusciti a salire fino sul 12-8) ma per avere la meglio sulla prima classificata al termine della regular season della Superlega Unipol Sai sarebbe stata necessaria una prestazione impeccabile: 13 errori a rete e 12 in servizio sono troppi per pensare di mettere alle corde il collettivo trentino.

Domenica 19, con fischio d’inizio fissato per le ore 17:00, gara2 al PalaPoli.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 16 aprile 2015