Trenitalia, biglietteria ancora chiusa. Penalizzati i disabili

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 19 gennaio 2016

Trenitalia, biglietteria ancora chiusa. Penalizzati i disabili


“Con l’entrata in vigore del Regolamento (CE) N. 1371/2007, è stata definitivamente introdotta l’accezione di «persona con disabilità» o «persona a mobilità ridotta» (PRM), definizioni equivalenti che indicano quelle persone la cui mobilità sia ridotta, nell’uso del trasporto, a causa di qualsiasi disabilità fisica (sensoriale o locomotoria, permanente o temporanea), disabilità o handicap mentale, o per qualsiasi altra causa di disabilità, o per ragioni di età, e la cui condizione richieda un’attenzione adeguata e un adattamento del servizio per rispondere alle loro specifiche esigenze”. 

Così Trenitalia, delinea i contorni della sua responsabilità sociale nei confronti dei portatori di handicap (titolari o meno dell’indennità di accompagnamento o dell’indennità di comunicazione), sul portale ufficiale del Gruppo Ferrovie dello Stato.

Una “responsabilità” che, almeno a Bisceglie e nelle altre stazioni prive di biglietteria, sente propria solo in teoria . Da quando, il 22 luglio 2015 un corto circuito ha segnato la chiusura (ufficialmente “temporanea”) della biglietteria della stazione FS di Bisceglie, a pagarne le spese sono i diversabili. Mentre agli altri servizi provvede direttamente il Bar Stazione, gli “abbonamenti speciali” sono da sei mesi buoni fermi.

A nulla è valsa “la voce grossa” del sindaco, né tanto meno le rassicurazioni sulla riapertura della biglietteria. A Bisceglie, così come subodorato dalla redazione di BID già durante l’estate (LINK), c’è tutta l’intenzione di non riattivare l’utile servizio. Peccato non ci sia neanche quella di dotare il bar della stazione – che pur si è dimostrato un egregio sostituto – del necessario per provvedere a tutte le esigenze di viaggio dei clienti.

 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 19 gennaio 2016