Tre giorni in ricordo di Mauro Giuliani: il programma

Cultura / Eventi // Scritto da Grazia Pia Attolini // 21 luglio 2014

Come preannunciato in anteprima su questa testata, la casa museo dedicata al compositore biscegliese Giuliani è quasi realtà.

Si tratta di un luogo, un contenitore culturale, dove per iniziativa dell’associazione storico-culturale che porta il nome del compositore, sarà ospitata in maniera permanente la collezione custodita da Nicola Giuliani relativa alle opere e agli scritti del compositore nell’ottica di valorizzare questo repertorio. A questo si aggiunge l’intento di incentivare le nuove generazioni ad avvicinarsi allo studio e la conoscenza della chitarra classica; un vero e proprio contenitore culturale all’interno del quale si organizzeranno seminari e master class, gemellaggi con festival internazionali importanti come quelli che si svolgono in Valencia e a Vienna, con cui il discendente Giuliani ha già intessuto un legame importante che legherà la nostra città alla loro fama.

Prima dell’inaugurazione ufficiale che si terrà a settembre, l’associazione ha organizzato una tre giorni in ricordo di Giuliani, in coincidenza con l’anniversario di nascita del musicista. Dal 25 al 27 luglio la casa museo sarà animata da visite guidate e concerti. Di seguito il programma dettagliato dell’evento.

La sera del 25 si inizia con Alfabeto Giuliani. I maestri Nando Di Modugno e Antonino Maddonni eseguiranno le musiche del musicista biscegliese e l’attore Rocco Capri Chiumarulo leggerà brani dall’epistolario del compositore.
Il 26 luglio, durante Ora Giuliani, sarà possibile ascoltare le attuali interpretazioni da parte di giovani allievi di conservatorio: Francesco Partipilo, Francesco Ragone e Gioele Valentini.
Conclusione il 27 luglio, giorno della 233^ ricorrenza della nascita del compositore, con SalottoGiuliani. La chitarra di Umberto Cafagna sarà accompagnata dal canto del soprano Marilena Gaudio.
Eccezionalmente nei tre giorni sarà possibile ammirare dalla collezione di Nicola Giulianiuna chitarra del 1804, costruita dal liutaio napoletano Gennaro Fabbricatore, che proprio in quegli anni fornì a Giuliani diversi strumenti. E’ pertanto possibile che questa chitarra abbia cantato anche fra le mani dello stesso compositore biscegliese.
Nella sola serata del 25 luglio, una chitarra di Mauro Giuliani, riportante l’iscrizione MG, sarà messa a disposizione dei visitatori dal collezionista piemontese Giovanni Accorneroche ne illustrerà le caratteristiche.

In edicola in numero di luglio di Bisceglie in Diretta con intervista a Nicola Giuliani che descrive dettagliatamente la casa museo.

Grazia Pia Attolini

Chi è Grazia Pia Attolini

Giornalista pubblicista, laureata in Lettere moderne, sta completando gli studi universitari in Filologia Moderna. Attualmente è in Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Protezione Civile e si occupa di comunicazione, social media, stampa, diffusione della conoscenza. Redattrice di Bisceglie in Diretta dal 2010, ha ricoperto anche la carica di segretario di redazione. Ha collaborato con Radio Centro e si occupa della presentazione di eventi e incontri culturali. Responsabile della comunicazione dell'associazione Giovanni Paolo II, intervista personalità di spicco del Vaticano, del mondo dello spettacolo e della società civile. Attiva nel sociale e nel volontariato, è anche capo scout.




Cultura / Eventi // Scritto da Grazia Pia Attolini // 21 luglio 2014