SMACCO RIFIUTI, VENTOLA INDIGNATO CON LA REGIONE

Ambiente / Politica // Scritto da Vito Troilo // 4 gennaio 2013

SMACCO RIFIUTI, VENTOLA INDIGNATO CON LA REGIONE


Discarica

Discarica

Complice il clima già incandescente della campagna elettorale, il presidente della provincia Francesco Ventola si scaglia ancora contro il presidente della regione Nichi Vendola e la sua giunta, che nei giorni scorsi hanno autorizzato una proroga di sei mesi al conferimento di circa 400 tonnellate al giorno di rifiuti provenienti dalla provincia di Bari, nella discarica di Trani.

«Ormai senza ritegno, la Regione ha scambiato il nostro territorio per il mondezzaio della Puglia. La cosa mi lascia letteralmente indignato» è la dura reprimenda dell’ex sindaco di Canosa. «E’ fuori da ogni rispetto istituzionale e considerazione della nostra comunità dover apprendere solo dagli organi di stampa una decisione tanto importante, per giunta senza che il nostro territorio abbia alcuna voce in capitolo – afferma Ventola -.

Da quanto si evince, infatti, l’ordinanza è stata emessa in seguito ad alcuni tavoli tecnici tenutisi in regione, cui hanno partecipato la provincia di Bari, il comune di Giovinazzo, i gestori degli impianti di Giovinazzo, Bari e Trani ed i Commissari ad acta ex Ato Ba/2 ed ex Ato Ba/4. Insomma, nessun rappresentante della Provincia di Barletta – Andria – Trani né dell’Ato Ba/1, pur avendone titolarità, è stato coinvolto. Trasferire i rifiuti baresi dalle nostri parti significa recare nocumento all’intero territorio e diminuire al contempo la capacità residuale della discarica di Trani, a vantaggio di discariche di altre città. 

La “premiata ditta” Vendola-Emiliano-Nicastro ha nuovamente lasciato il segno ed i nostri concittadini sapranno tenerne conto! Valuterò tutte le iniziative da assumere al fine di scongiurare che conferimenti indiscriminati di rifiuti provenienti da altre realtà, non corrispondenti con quello provinciale, possano compromettere l’autonomia del nostro bacino».

Quanto invece alle somme che la regione potrebbe erogare, come contropartita, al comune di Trani per l’aumento della raccolta differenziata, Ventola sottolinea che «i fondi dell’ecotassa sono risorse pubbliche; la Regione non dovrebbe utilizzarle come merce di scambio per tappare le falle di una politica ambientale evidentemente disastrosa». Il leader di Sel Nichi Vendola, nella campagna elettorale per le ultime regionali, riteneva possibile raggiungere, entro il 2010, il 65% di media in raccolta differenziata sul territorio pugliese. La realtà dei fatti è purtroppo un’altra: la Puglia è abbondantemente sotto la metà di quella percentuale.

Nei giorni scorsi, la città del presidente della Bat, Canosa, si è ritrovata praticamente unita nella provocatoria proposta del sindaco democratico Ernesto La Salvia di aderire alla Basilicata a seguito dei tagli ai posti letto al locale nosocomio.«Quando si tratta di correre in soccorso di altre realtà, la regione Puglia si rivolge alla nostra provincia – è amaro lo sfogo di Ventola – e noi non ci siamo mai sottratti ai nostri doveri di solidarietà rispetto ad altri comuni in difficoltà, ma i vertici regionali non possono pensare di approfittarne in eterno senza alcun rispetto per l’ambiente. Prima avevano almeno l’accortezza di invitarci ai tavoli tecnici e di preannunciarci le decisioni. Quando si tratta di riconoscere al nostro territorio pari dignità e gli stessi diritti delle altre Province pugliesi, si scappa dalle proprie responsabilità, come nel caso della sanità. La misura è colma!».

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Ambiente / Politica // Scritto da Vito Troilo // 4 gennaio 2013