Terlizzi – Bisceglie 1-0

Sport // Scritto da direttatesting // 1 maggio 2011

Non ha promesso nulla di buono questa semifinale d’andata dei play off di Eccellenza,dove il Bisceglie esce a mani vuote.
Al Comunale di Terlizzi,davanti ad un pubblico gremito in ogni ordine di posto,i neroazzurri vengono sconfitti di misura dal Terlizzi di Pino Giusto. Nel primo quarto d’ora le due squadre si studiano giocando sul sottile filo dell’equilibrio fino a quando Di Pinto non ha la palla gol,colpendo al volo nel cuore dell’area:pronta la respinta di La Guardia.
Dopo tre giri di lancette Manzari,bomber terlizzese appena rientrato dopo un lungo infortunio,calcia malamente fuori una punizione dai 24 metri. Sempre Manzari colpisce poi di testa nell’azione successiva,lasciando Sansonna impietrito lungo la linea di porta;palla fuori.
Al 26′ ottima triangolazione fra Campanale,Caracciolese e Manzari;quest’ultimo colpisce al volo facendo consumare i guanti all’estremo difensore biscegliese. Si chiude il primo tempo con un fallo di Bartoli subito da Cardascio non decretato dal direttore di gara,il signor Catucci di Foggia.
Nella ripresa il Bisceglie scompare lasciando il pallino del gioco ai padroni di casa.
Vibrante protesta al 47′ quando Sallustio,a sorpresa titolare al posto di Persia,ormai rinnegato dalla tifoseria,viene atterrato dalla retroguardia biancorossoblu senza avere il concepimento del penalty. Ancora Sallustio,sugli sviluppi del contropiede di Di Pinto,lotta con DeDonno e a botta sicura incoccia le mani di La Guardia. Giusto al 60′ gioca la carta decisiva inserendo Franco Parente:il numero 14 si mostra subito pericoloso con un’azione personale dai 26 metri:colpo di reni di Sansonna;ma al 70′ cambia la partita.
Ammonizione di Amato e punizione dal lato corto dell’area biscegliese;batte Parente ed è gol:colpevole anche Sansonna nell’aver coperto male il suo palo. Da questo momento il Bisceglie sparisce e la manovra offensiva è ad appannaggio dei terlizzesi che concludono ancora infelicemente con Parente,Ventura e Loseto,subentrato a Manzari.
Gli uomini di Pizzulli cercano di andare a trazione anteriore con gli ingressi di Riondino,Di Pierro e De Santis,senza riuscirci.
Questo esito pesa molto sul morale della formazione che può ancora sperare nel ritorno in data 8 Maggio:è possibile una vittoria minima per 1-0,considerando la qualificazione di chi si è piazzato meglio durante la regular season,metodo sportivo e tecnicamente più valido.
Nell’altra semifinale il Locorotondo viene sconfitto in casa dall’Audace Cerignola per 0-1.

Chi è Fabrizio Ardito

Nato a Bari, vivo nella BAT-provincia. Studio Marketing e scrivo per la redazione de "La Diretta nuova", sia cartacea che web.




Sport // Scritto da direttatesting // 1 maggio 2011