TARI: tutte le novità sulla tassa rifiuti

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 21 aprile 2016

TARI: tutte le novità sulla tassa rifiuti


Per le imprese aumenterà del 25%, per le famiglie del 10%.

Sono questi, secondo il consigliere comunale Gianni Casella, gli aumenti TARI cui i biscegliesi devo prepararsi per l’anno 2016.

È stato approvato in sede di consiglio comunale, il regolamento TARI 2016, con le nuove aliquote della tassa sui rifiuti e le relative agevolazioni.

Tra queste, quelle previste dalla Green Card, che torna dopo i successi della sperimentazione 2015. Per le utenze non domestiche sono previste corrispondenti agevolazioni, dirette a quelle imprese in grado di dimostrare particole solerzia nella differenziata: per aver diritto alle agevolazioni  (pari al massimo al 10% della tariffa), i titolari dovranno avviare al riciclo almeno il 60% della produzione di rifiuti prodotti.

UTENZE NON DOMESTICHE

Per la categoria imprese, al netto degli esoneri (che riguardano le categorie allevamenti, depositi agricoli e strutture sanitarie), sono previste per il 2016, tre scaglioni di riduzioni:

riduzioni del 20%: per falegnamerie, autocarrozzerie e simili (gommisti, autofficine, elettrauto…)
riduzioni del 15%: per tipografie, vetrerie, incisioni, laboratori fotografici, cantine vinicole, attività florovivaistiche, attività ricettivo – alberghiere, psaticcerie, distributori di carburante, supermercati, lavanderie e grandi magazzini;
riduzioni del 10%: per rosticcerie, laboratori tessili, ambulatori medici, radiologici e odonoiatrici, imprese di lavorazione delle materie plastiche, delle vetroresine e di allestimento degli impianti pubblicitari.

Una nuova, speciale riduzione del 30% interesserà chi assume dipendenti a tempo indeterminato. – 30% anche per quelle attività commerciali e artigianali con unico punto di accesso, affacciato su una strada interessata da lavori di manutenzione o opere pubbliche e da limitazioni del traffico per  oltre 6 mesi.

Previste, ma solo per domande presentate entro il 30 settembre, agevolazioni anche per chi decide di installare un impianto di videosorveglianza e metterlo a disposizione della sicurezza dei cittadini.

Esenzione totale è prevista per tutte le attività commerciali esistenti o che intendano insediarsi in via Nazario Sauro – via La Spiaggia.

UTENZE DOMESTICHE

Per le utenze domestiche, il criterio della quota fissa (determinata in base alla superficie dell’immobile parametrata al numero degli occupanti) + quota variabile (determinata in base al numero degli occupanti), privilegerà ancora le famiglie numerose e basso reddito. Sulla base al reddito ISEE, si potranno ottenere le seguenti riduzioni:

REDDITO ISEE IN EURO% DI RIDUZIONE DELLA QUOTA VARIABILE
0 - 2.00070
2.001 - 3.00065
3.001 - 4.00060
4.001 - 5.00055
5.001 - 6.00050
6.001 - 7.00045
7.001 - 8.00040
8.001 - 9.00035
9.001 - 10.00030
10.001 - 11.00025
11.001 - 12.00020

Potranno richiedere agevolazioni (non cumulabili con altre), rispettivamente del 10, del 20 e del 30%, anche i residenti in abitazioni a uso stagionale, in fabbricati rurali, o in immobili che ricadono nel centro storico.

 Il disciplinare prevede inoltre una riduzione del 70% sulla TARI fino ad un limite massimo di 500 euro per chi adotta un cane di grossa taglia, una riduzione del 50% fino ad un limite massimo di 500 euro, per chi adotta un tane di piccola taglia, cuccioli esclusi.

ULTERIORI RIDUZIONI

Per “inferiori livelli di servizio” sono previste riduzioni del 60% se i più vicini punti di raccolta distano oltre 1.000 m, In ogni caso, chi vorrà fruire di una riduzione dovrà presentare domanda entro il 30 giugno, allegando documentazione attestante lo smaltimento presso imprese specializzate.

Per gli immobili ad uso stagionale (occupati per meno di 183 giorni all’anno) la riduzione è del 10% in caso di utenze domestiche, del 20% in caso di utenze non domestiche.

A prescindere dalle agevolazioni, specifiche  il regolamento prevede inoltre, all’aumentare della differenziata un proporzionale abbattimento della parte variabile della tariffa, fino a raggiungere, per tutti, un massimo del 10%.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 21 aprile 2016