TARI, esenzioni fino al 30 giugno: promemoria del comune… ma la bolletta è già arrivata

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 15 giugno 2016

TARI, esenzioni fino al 30 giugno: promemoria del comune… ma la bolletta è già arrivata

Piogge di aumenti indiscriminati sulle cartelle

Piogge di cartelle esattoriali nelle cassette postali dei biscegliesi, privati e attività commerciali. E piogge di aumenti indiscriminati.

Gli avvisi di pagamento, però, sono partiti quasi un mese prima delle scadenze dei termini per la presentazione di domanda di accesso alle esenzioni e alle riduzioni.

A ricordare il termine del 30 giugno, è una nota del sindaco Francesco Spina, che, pur non spiegando perché tanta solerzia nell’imbucare la bolletta nelle caselle postali dei cittadini, commenta: «Nessun comune d’Italia offre tante riduzioni ed esenzioni della TARI – ha dichiarato il sindaco Spina – e voglio ricordare che è già operativa la raccolta “porta a porta” gratuita degli scarti tessili dalle imprese di confezioni ed è stata confermata anche per il 2016 la green card grazie alla quale nei primi mesi del 2016 sono state registrati aumenti di conferimenti di rifiuti differenziati per decine di tonnellate presso le isole ecologiche, (intervento per permettere di recuperare il costo del tributo e per promuovere la raccolta differenziata). A breve sarà liquidato il premio maturato nell’ultimo trimestre 2015.
Infine è in fase avanzata l’organizzazione dell’ampliamento della raccolta “porta a porta” su tutto il territorio cittadino».

Chi avesse già ricevuto un avviso di pagamento, pur rientrando nelle categorie di seguito riportate e non avendo inoltrato domanda, dovrà rivolgersi direttamente all’ufficio tributi di via Galilei (lunedì /martedì/giovedì/venerdì dalle ore 08:30 al 12:30 e  giovedì anche dalle ore 15:30 alle ore 17:00) dopo aver presentato domanda e, dimostrazione di requisiti alla mano, richiedere l’emissione di una nuova cartella esattoriale.

Si ricordano, di seguito, tutte agevolazioni previste nel regolamento TARI 2016 (scaricabile a QUESTO LINK).

1. Il tributo dovuto per l’abitazione può essere ridotto, per la sola quota variabile, nella misura massima del 70% in base al reddito
2. Il tributo dovuto per l’abitazione può essere ridotto nella misura massima del 80% a condizione che del nucleo familiare faccia parte una persona, non ricoverata in istituto con retta parzialmente o totalmente a carico di ente pubblico, invalida al 100%.
3. Abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale o altro uso limitato: riduzione del 10%
4. Fabbricati rurali ad uso abitativo: riduzione del 20%.
5. Unità immobiliari a qualsiasi uso adibite che ricadono nella zona del Centro Storico: riduzione del 30%
6. Alle utenze non domestiche che avviano al recupero rifiuti assimilati (con esclusione degli imballaggi secondari e terziari) tramite soggetti diversi dal gestore del servizio pubblico, verrà applicata una riduzione nella quota variabile della tariffa pari al 10%.
7. Per le utenze ubicate fuori dalla zona servita, purché di fatto non servite dalla raccolta, il tributo da applicare è ridotto in misura del 60 % se la distanza dell’utenza dal più vicino punto di raccolta rientrante nella zona perimetrata o di fatto servita è superiore o pari a 1000 metri lineari (calcolati su strada carrozzabile).
8. Esenzione totale per i locali, di dimensione non superiore a 50 metri quadrati, adibiti a sede principale ed esclusiva di organizzazione non lucrative di utilità sociale (ONLUS).
9. Esenzione totale, per gli anni 2016-2017, per i locali occupati da attività commerciali presenti sulle strade di Via Nazario Sauro e Via La Spiaggia, lato terra.
10. Riduzione del 30% della TARI, quota fissa della tariffa, a favore esclusivamente degli esercizi commerciali e artigianali la cui sede operativa si affacci, con unico punto di accesso della clientela, sulla strada/piazza direttamente interessata dalle limitazioni del traffico a causa di lavori per la realizzazione di opere pubbliche
11. Riduzione nella misura del 30% della sola quota fissa della tariffa per l’anno 2016, per la sede ove svolgono l’attività, a quei soggetti che a decorrere dal 2016 dovessero dismettere ed impegnarsi a non ripristinare per un periodo di 5 anni tutte le macchine da gioco di qualsiasi genere con premi in denaro,
12. Riduzioni a favore di utenze domestiche del 70% della quota fissa della tariffa relativa alla sola abitazione di residenza del soggetto adottante , per due anni, per i soggetti che decidano di adottare cani randagi
13. Riduzioni a favore di utenze non domestiche del 30% della quota fissa della tariffa, per l’anno 2016, per un solo immobile, per i soggetti che hanno proceduto nell’anno 2016 all’acquisto ed installazione di apparati di videosorveglianza,

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 15 giugno 2016