SUMMER SCHOOL PRO LOCO: I RAGAZZI INCONTRANO SPINA, FATA E NAPOLETANO

Attualità / Cultura // Scritto da Grazia Pia Attolini // 31 luglio 2013

SUMMER SCHOOL PRO LOCO: I RAGAZZI INCONTRANO SPINA, FATA E NAPOLETANO


foto di Francesco Lucivero

foto di Francesco Lucivero

Stanno per giungere al termine gli incontri con le istituzioni, associazioni e organizzazioni del territorio che si muovono nel campo della promozione turistica, promossi dalla Pro Loco cittadina per i ragazzi che hanno partecipato alla Summer School 2013, iniziativa rivolta a giovani di età compresa tra 16 e 19 anni, con l’intento di favorire la creazione di figure professionali nell’ambito del settore turistico-culturale attraverso “lezioni” in aula e visite presso aziende, strutture ricettive, siti di interesse artistico-culturale, enti istituzionali, agenzie turistiche, redazioni giornalistiche e luoghi di intrattenimento con rilevanza turistica del territorio.

Dopo tre settimane di lezioni formative in sede Pro Loco, gli 8 ragazzi partecipanti hanno toccato con mano le diverse realtà, visitando Frantoio “Galantino”, Nicotel Bisceglie, Radio Centro, la nostra redazione di Bisceglie in Diretta (per articolo cliccare qui), Agricampeggio “Brezza tra gli Ulivi”, Provincia di Barletta-Andria-Trani.

Ieri, martedì 30 luglio, è stata la volta dell’incontro con il primo cittadino, vice sindaco e presidente del consiglio comunale. Presso l’Auditorium Santa Croce i ragazzi, guidati da Francesco Brescia, responsabile del progetto “Summer School – giovani protagonisti del nostro territorio”, hanno appreso dagli interventi di Francesco Spina, Vittorio Fata e Franco Napoletano la differenza tra i loro ruoli istituzionali e in che modo l’ente Comune intenda lavorare nei settori turismo e cultura.

 

foto di Francesco Lucivero

foto di Francesco Lucivero

«Dobbiamo cercare di pensare sia ad eventi e appuntamenti di richiamo prettamente locale come le feste di quartiere e le sagre – ha spiegato il presidente Napoletano – ma soprattutto a eventi di grande respiro internazionale che lancino l’immagine di Bisceglie in tutto il mondo come è stato già fatto in passato».

Spina ha poi suggerito alla Pro Loco di «potenziare e rendere quanto più professionalizzante il progetto ‘Summer School’ per i prossimi anni in modo da creare una sinergia tra giovani cittadini della Provincia ed enti locali».

Le politiche giovanili e le strategie turistico-culturali sono state argomento dell’intervento del vice sindaco Fata: «Con ‘Push Up’ e pensando a incentivi per la creazione di attività imprenditoriali giovanili e femminili il Comune potrà rispondere alle esigenze dei giovani sempre più intrappolati nella morsa dell’inoccupazione».

Un incontro molto formativo per i ragazzi, attenti alle dinamiche del territorio che non possono prescindere dalla conoscenza delle istituzioni.

L’esperienza della Summer School edizione 2013 si concluderà venerdì 2 agosto con l’ultimo incontro formativo.

Grazia Pia Attolini

Chi è Grazia Pia Attolini

Giornalista pubblicista, laureata in Lettere moderne, sta completando gli studi universitari in Filologia Moderna. Attualmente è in Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Protezione Civile e si occupa di comunicazione, social media, stampa, diffusione della conoscenza. Redattrice di Bisceglie in Diretta dal 2010, ha ricoperto anche la carica di segretario di redazione. Ha collaborato con Radio Centro e si occupa della presentazione di eventi e incontri culturali. Responsabile della comunicazione dell'associazione Giovanni Paolo II, intervista personalità di spicco del Vaticano, del mondo dello spettacolo e della società civile. Attiva nel sociale e nel volontariato, è anche capo scout.




Attualità / Cultura // Scritto da Grazia Pia Attolini // 31 luglio 2013
  • Giovanni Melone

    Cari Ragazzi,
    non fatevi raggirare delle lusinghe di questi signori.Loro vi aduleranno,vi corteggeranno,vi prometteranno,vi abbracceranno e vi baceranno.Questi signori approfitteranno della vostra buona fede,del vostro entusiasmo..direi della vostra giovinezza..e poi tradiranno tutte le vostre attese.Voi,come altri ragazzi,sarete costretti a lasciare la vostra città,perchè della vostra città,e dei cittadini,loro continueranno a saccheggiarli ed ad approfittarne per solo interesse personale.Certo queste frustazioni vi faranno crescere,ma loro puntano sul vostro orgoglio per servirsi di voi e poi buttarvi via!