Sul palco dell’Open Source “Discoverland” con Pier Cortese e Roberto Angelini

Cultura // Scritto da Cinzia Montedoro // 12 gennaio 2017

Sul palco dell’Open Source “Discoverland” con Pier Cortese e Roberto Angelini

L’ambizioso progetto riutilizza vecchi classici come materia prima per esperimenti musicali inediti

Prestigioso appuntamento, sabato 14 gennaio alle ore 21:00, presso il circolo Arci Open Source. Pier Cortese e Roberto Angelini, cantautori e musicisti con all’attivo diversi dischi e collaborazioni, presenteranno “Discoverland”.

Il progetto musicale gioca con la fantasia, la ricerca e il paradosso creando incontri e collaborazioni suggestive e surreali (Bjork e i Kings of Convenience / Ben Harper e De André) e cambiando la struttura, l’ambientazione e il mondo sonoro di alcune canzoni (“Via di qui” di Paolo Conte trasportata nelle gelide e dilatate terre dei Sigur Ros, “Music” di Madonna accompagnata nel caldo brasile della Bossanova, “I feel good” di James Brown spogliata del suo groove originale e trasformata in una ballad, Bob Marley era in realtà nato alle Hawaii come dimostra la versione di “Get up stand up”).

Il concerto è un mash up di canzoni nel quale voci, chitarra, steel guitar, iPhone ed elettronica che si intrecciano creando un “colore musicale” completamente nuovo, senza togliere spazio all’improvvisazione. L’esibizione si arricchisce così di momenti acustici emozionanti.

Aprirà il concerto il musicista Kranker Hund, che produce colonne sonore per racconti senza seguire un genere musicale preimpostato.

L’ingresso è riservato ai possessori di tessera Arci. Il contributo per assistere alla serata è di 6 euro.




Cultura // Scritto da Cinzia Montedoro // 12 gennaio 2017