Strisce blu, Bisceglie 5 Stelle attacca Spina e pubblica la “mappa reale” delle aree di sosta

Politica // Scritto da Vito Troilo // 19 giugno 2016

Strisce blu, Bisceglie 5 Stelle attacca Spina e pubblica la “mappa reale” delle aree di sosta

Durissima risposta degli attivisti al sindaco sulla questione dei parcheggi a pagamento. La raccolta firme continua
La mappa dei parcheggi a pagamento realizzata dal gruppo Bisceglie 5 Stelle

La mappa dei parcheggi a pagamento realizzata dal gruppo Bisceglie 5 Stelle

Non sembrano placarsi le polemiche e le contestazioni di ampi settori della popolazione sulla vicenda parcheggi a pagamento, anzi. Il gruppo di attivisti Bisceglie 5 Stelle ha risposto al primo cittadino, che attraverso una nota diffusa venerdì ha illustrato le sue ragioni e di riflesso quelle dell’amministrazione comunale riguardo le scelte effettuate, specificando anche l’intenzione di procedere all’adozione di un Piano urbano del traffico.

Secondo i componenti del Meetup le due distinte mappe riportate sul sito internet dell’azienda AJ Mobilità inerenti le aree di sosta a pagamento sul lungomare e nel centro cittadino non sarebbero aggiornate e la situazione sarebbe, in sostanza, poco equilibrata fra zone in cui è possibile posteggiare i veicoli a motore gratuitamente e quelle in cui è necessario pagare. Bisceglie 5 Stelle sostiene che alcuni tratti a strisce blu non sarebbero neppure incluse nel regolamento sui parcheggi.

«Caro sindaco Francesco Spina, dopo aver letto il suo post sulla sua pagina a seguito della “rivolta” da parte di molti cittadini circa la presa di posizione per la regolamentazione dei parcheggi, vogliamo con questa risposta mettere meglio a fuoco alcuni punti.

Innanzitutto è bene ricordare che sebbene lei associ il nostro gruppo al Movimento 5 Stelle nessuno di noi rappresenta lo stesso in quanto nessuno di noi è stato eletto, quindi fino a quando non saranno i cittadini biscegliesi a chiederci di rappresentarli noi continuiamo ad essere il Meetup “Bisceglie 5 Stelle”, un’associazione di liberi cittadini che attraverso la condivisione e il confronto cercano di portare beneficio alla cittadinanza attraverso azioni concrete, come in questo caso il sostegno a una petizione.

Nonostante lei sostenga che le tariffe non sono aumentate dal 1997 ad oggi, nonostante lei parli di vantaggi grazie all’installazione dei parcometri, nonostante lei ritenga che le richieste della petizione siano state già previste dall’amministrazione, noi abbiamo fatto un sopralluogo su tutte le aree constatando di fatto che il numero dei parcheggi a pagamento è aumentato portando beneficio esclusivamente alla società che ne ha richiesto l’ampliamento (come si può evincere dalla delibera di giunta n.71 del 24.03.2016), peraltro prima di mobilitarci per sostenere il dottor Salerno abbiamo tenuto in considerazione i cittadini che invece ne traggono svantaggio, come i residenti costretti a dover pagare un abbonamento per poter parcheggiare la loro auto (come se non bastasse il bollo e l’assicurazione), le mamme che portano i figli al mare, i pensionati che vogliano farsi una passeggiata.

Se poi consideriamo che dei guadagni dai parcometri solo il 18% torna nelle casse dell’amministrazione mentre il restante 82% va ad una società che biscegliese non è, ci permetta di dire che non siamo assolutamente d’accordo. Noi siamo per alleggerire la pressione fiscale, lei ha scelto di arricchire una società di Spoleto

Di conseguenza la nostra raccolta firme continuerà fino al raggiungimento dell’obiettivo, vogliamo portare la questione nel consiglio comunale. E noi saremo lì, a guardare negli occhi chi voterà contro la richiesta dei cittadini!».

 

La mappa dei parcheggi a pagamento sul lungomare riportata sul sito di Aj Mobilità

La mappa dei parcheggi a pagamento sul lungomare riportata sul sito di Aj Mobilità

 

La mappa dei parcheggi a pagamento in centro riportata sul sito di Aj Mobilità

La mappa dei parcheggi a pagamento in centro riportata sul sito di Aj Mobilità

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Politica // Scritto da Vito Troilo // 19 giugno 2016