Storia a Santa Margherita, l’autore Nicolotti affascina il pubblico biscegliese

Cultura // Scritto da Cristina Giovenale // 15 gennaio 2016

Storia a Santa Margherita, l’autore Nicolotti affascina il pubblico biscegliese

Il 15 gennaio la chiesa di Santa Margherita protagonista a Geo&Geo
storia a santa margherita

Successo per il primo incontro della rassegna

Una sala gremita di gente ha accolto il primo degli incontri della rassegna storia a Santa Margherita, un ciclo di eventi culturali che rientra tra gli Incontri del Fai. Protagonista nella chiesa medievale di Santa Margherita di Bisceglie, giovedì 14 gennaio, è stato Andrea Nicolotti e la sua ultima fatica letteraria Sindone. Storia e leggende di una reliquia controversa (edito da Einaudi nel 2015). A dialogare con l’autore, l’insegnante biscegliese Giuseppe Losapio

andrea nicolotti

L’autore Nicolotti in conferenza a Bisceglie

Nicolotti è di ritorno a Bisceglie dopo essere stato uno dei protagonisti di Libri nel Borgo antico nel 2011 con I Templari e la Sindone. Storia di un falso (Salerno, 2011); nel corso della serata, l’assegnista di ricerca Nicolotti presso l’università di Torino ha parlato della Sindone torinese, di una storia controversa e ricca di irregolarità e contrasti: ““I primi documenti sulla Sindone di Torino risalgono alla seconda metà del 14esimo secolo e le prime apparizioni della reliquia si hanno nella Francia del ‘300; all’epoca la Sindone risiedeva a Lirey, in diocesi di Troyes (Francia), all’interno di una chiesetta fatta edificare dai nobili De Charny attorno al 1353. Un membro della famiglia, Margherita de Charny, nella prima metà del XV secolo fece uso della Sindone per ostensioni pubbliche portandola con sé in giro per l’Europa. Nel 1453 la donna, rifiutandosi di restituirla ai canonici della chiesa di Lirey, decise di cederla con una vendita mascherata al duca Ludovico di Savoia nella città di Ginevra. La reliquia poi, nel 1578, fu trasportata a Torino dove la famiglia ducale fece erigere una cappella della Sindone. Nel 1983 il re Umberto II di Savoia, morto in esilio in Portogallo, fece dono della reliquia alla Santa Sede. Ad oggi per visionare la Sindone è necessario il permesso del Papa o dell’Arcivescovo di Torino”.

giuseppe losapio

Il relatore Giuseppe Losapio

Sarà solo nel XX e XXI secolo che la Sindone sarà oggetto di studio da parte della scienza, con gli strumenti della modernità tra cui la datazione radiocarbonica.

Presenti in sala la professoressa Rosa Crocetta della delegazione provinciale del FAI, il presidente dell’associazione del centro di studi Normanno Sergio Chiaffarata e il sindaco Spina il quale ha ribadito: “L’importanza di avere molteplici contenuti culturali a Bisceglie, come la chiesa di Santa Margherita, il castello svevo, palazzo Tupputi, i due teatri Garibaldi e Don Sturzo grazie ai quali è possibile una crescita culturale della città“.

La realizzazione della rassegna Storia a Santa Margherita, sponsorizzata dal Nicotel, patrocinata dal comune di Bisceglie, la si deve all’associazione del centro di studi normanno-svevi e la delegazione di Andria Barletta Trani del Fai; ma soprattutto è “Una sfida al territorio, un tentativo per cercare un dialogo con la città, dando importanza alla storiografia e agli incontri con gli autori. Abbiamo voluto portare in replica a Bisceglie “I mercoledì della storia” che si svolgono a Bari già da diversi anni“, ha commentato Losapio.

In calendario c’è venerdì 15 gennaio alle ore 17:00 l’appuntamento su Rai3 con Geo&Geo, in cui la conduttrice Sveva Sagramola parlerà proprio della chiesa di Santa Margherita di Bisceglie nello spazio de “il week end di Geo”. Invece, il prossimo incontro con l’autore è giovedì 21 gennaio alle 18:00, protagonista Massimiliano Ambruoso (Gruppo di ricerca su Castel del Monte, cattedra di Storia medievale- Università di Bari) e il libro Castel del Monte. Manuale storico di sopravvivenza (edito Caratterimobili).

Inoltre, sarà possibile prendere parte a visite guidate gratuite nella chiesa di Santa Margherita, sabato 16 gennaio dalle 18:00 – 20:00  e domenica 17 gennaio dalle ore 10:00 – 12:30 e dalle 18:00 – 20:00 a cura dello IAT Punto turismo di Bisceglie. 

Per maggiori informazioni sulla rassegna Storia a Santa Margherita contattare Giuseppe Losapio al seguente numero di telefono 3497514788 o all’indirizzo e-mail marinaiodeltempo@gmail.com

Cristina Giovenale

Chi è Cristina Giovenale

Giornalista pubblicista dal 2009, laureata con lode in Filologia Moderna collabora con Biscegliendiretta dal 2006. Ha lavorato come giornalista per l'ATS-agenzia telegrafica Svizzera e per l'ufficio stampa dell'ambasciata d'Italia a Berna. Ha anche collaborato con il Corriere del Mezzogiorno, dorso pugliese del Corriere della sera.




Cultura // Scritto da Cristina Giovenale // 15 gennaio 2016