Spina sul servizio di La 7: «Rigante e Francesco Boccia hanno offeso i cittadini biscegliesi»

Politica // Scritto da Serena Ferrara // 12 febbraio 2016

Spina sul servizio di La 7: «Rigante e Francesco Boccia hanno offeso i cittadini biscegliesi»


Il servizio di LA 7 in onda giovedì 11 febbraio nella trasmissione Piazza Pulita (LINK) sul caso dei tesseramenti di massa al Partito Democratico ha tenuto incollati i biscegliesi alla TV più del Festival di Sanremo.

Da Milano, dove il sindaco Francesco Spina era impegnato a presentare i suoi progetti sul turismo alla BIT, la Borsa Internazionale del Turismo,  arriva la replica quasi istantanea a giornalisti e segreteria di partito. Il sindaco, che cita anche Francesco Boccia sebbene nel servizio nessuno lo nomini mai, si dice sicuro che, nei prossimi giorni, i cittadini coinvolti nei fatti, denunceranno LA 7 e i suoi giornalisti.

tesserati pd«Patetica la segretaria del Partito Democratico di Bisceglie, Roberta Rigante, che con elenchi alla mano ha violato qualsiasi norma sulla privacy nella trasmissione Piazza Pulita, in onda su La7.

La sua condotta faziosa e scorretta ha consentito ad uno pseudo giornalista senza scrupoli di spaventare mamme di famiglia, nonni e cittadini, disturbando addirittura la festa di Carnevale, nel vano tentativo di cercare di pescare nel torbido.
Peccato che Roberta Rigante, intervistata, non abbia ricordato che sono due anni e mezzo ormai che l’amministrazione Spina è esclusivamente civica, dato che nel 2013 il suo onorevole Francesco Boccia, in combutta con l’onorevole Sergio Silvestris (Forza Italia), ha siglato il famoso patto notarile che sancì il grande inciucio Boccia-Forza Italia, che gli elettori biscegliesi “bocciarono” sonoramente.
Ringrazio tutti quei cittadini biscegliesi che non conosco e che, intervistati in modo così violento dall’inviato di La7, hanno espresso giudizi positivi sul loro Sindaco.
Il vero scandalo di questa sera non è la forza politica del Sindaco di Bisceglie e la compattezza della sua squadra che in tutti questi anni non ha mai avuto alcuna contestazione civile, amministrativa o penale circa l’operato amministrativo, ma il nulla cosmico rappresentato da un parlamentare come l’onorevole Boccia, che per primo viola il regolamento del Partito Democratico ricoprendo il doppio incarico di parlamentare e consigliere comunale (presente in consiglio comunale solo quattro volte in tre anni).
Un parlamentare che in dieci anni non ha mai fatto nulla per la Città di Bisceglie, e che rifugge dal confronto politico strumentalizzando persone come l’avvocato Roberta Rigante, che ha tanto da imparare in termini di dignità e serietà da quei cittadini che sono state seguiti e pressati, anche sotto le proprie abitazioni, in un modo che non si ricorda dal periodo dello squadrismo fascista più becero.
Basta con le mistificazioni, le bugie e le calunnie. Chi vuole confrontarsi in modo politico lo faccia a viso aperto e nel rispetto delle regole.
L’immagine di Bisceglie non può essere offuscata dalla politica della viltà e dei tradimenti che dalle elezioni comunali del 2013 è stata definitivamente sconfitta dai cittadini biscegliesi.
Nei prossimi giorni, sono certo, che i cittadini gravemente danneggiati dalle offese e dalle calunnie di queste settimane sapranno trovare le giuste forme di ristoro nelle sedi istituzionali più opportune».

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Politica // Scritto da Serena Ferrara // 12 febbraio 2016