Spina ribatte a Naglieri: «Se sa qualcosa lo denunci alle autorità competenti»

Politica // Scritto da Vito Troilo // 11 giugno 2016

Spina ribatte a Naglieri: «Se sa qualcosa lo denunci alle autorità competenti»

Il sindaco minimizza i contenuti della delibera della Corte dei Conti: «Richiami su questioni di lievi entità»

Replica del sindaco Francesco Spina al vicesegretario cittadino del Partito Democratico Gianni Naglieri, che in una nota diffusa a tutti i media nella serata di giovedì ha invitato in modo esplicito l’inquilino di Palazzo San Domenico a dimettersi. L’esponente dem ha fatto anche riferimenti all’inchiesta “Sistema Trani” che abbiamo deciso di stralciare non potendo verificare alcune delle informazioni riportate.

Spina gli risponde sostenendo di voler «tutelare l’immagine e la professionalità dei dirigenti del comune di Bisceglie e dell’intera macchina burocratica coordinata dal segretario generale Francesco Lazzaro» e citando i nomi di alcuni di essi, a suo giudizio menzionati, «sia pur indirettamente».

«Dopo dieci anni di mia amministrazione il comune di Bisceglie, molto spesso anche su segnalazione ed esposti anonimi e/o firmati da consiglieri comunali, è stato sottoposto a innumerevoli e molteplici controlli e indagini da parte delle autorità giudiziarie amministrative contabili e penali. Nonostante tali reiterati e continuativi atti di indagine e di controllo» afferma il sindaco «non è stata mai acclarata l’illiceità di alcun atto amministrativo né sotto il profilo contabile né sotto il profilo penale» e inoltre «non è stata mai accertata neanche dalla Giustizia amministrativa l’illegittimità di alcun atto amministrativo fondamentale per gli straordinari risultati raggiunti dall’amministrazione Spina».

Il primo cittadino ritiene che la recente delibera di 30 pagine della Corte dei conti riguardi «esclusivamente alcune irregolarità dei procedimenti amministrativi gestiti dai dirigenti, di lieve entità e pertanto non determinanti e non inficianti la legittimità dei provvedimenti finali (altrimenti la Corte dei Conti sarebbe arrivata a ben altre conclusioni e non al semplice invito a una maggiore attenzione all’apparato burocratico)».

Spina, che nei mesi scorsi ha presentato richiesta di tesseramento allo stesso partito di cui Gianni Naglieri è vicesegretario cittadino, rivolge alcune considerazioni nei confronti di colui che evidentemente è un suo acerrimo avversario («Con la legge Bassanini e le successive evoluzioni il potere gestionale è completamente nelle mani dei dirigenti») e aggiunge: «Cercherò nelle prossime ore di comprendere se nelle parole e nelle frasi di Naglieri vi siano gli estremi per l’intervento della Magistratura penale. Se Naglieri è a conoscenza di fatti specifici non sia omertoso e li denunci immediatamente alle autorità competenti».

Il sindaco garantisce: «La classe dirigente che governa i procedimenti amministrativi della città è formata da persone oneste e capaci che hanno avuto per questo in questi dieci anni la piena e incondizionata fiducia del sottoscritto e delle sue maggioranze».

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Politica // Scritto da Vito Troilo // 11 giugno 2016