SPINA: GIA’ PRONTE 13 LISTE

Politica // Scritto da Vito Troilo // 20 febbraio 2013

Spina non demorde: già pronte 13 liste

Spina non demorde: già pronte 13 liste

Francesco Spina è senz’altro amareggiato per quanto accaduto ma non demorde e annuncia, in esclusiva per Bisceglie in diretta, l’intenzione (prevedibile) di ricandidarsi a sindaco dichiarando che giovedì pomeriggio, in occasione dell’inaugurazione della sede Oer, saranno presentate subito le 13 liste civiche che lo sosterranno: “Il cuore delle brave persone della città di Bisceglie”.

Confermato il comizio delle ore 19:00 in piazza Vittorio Emanuele.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Politica // Scritto da Vito Troilo // 20 febbraio 2013
  • francesca

    Sono d’accordo con Maurizio P. e con l’osservatore esterno. Il “colpo basso” effettuato da quei tredici consiglieri che non mi sento di definire politici, nel senso virtuoso del termine, evidenzia tante cose che i cittadini biscegliesi devono sapere. Non si può prendere in giro la cittadinanza con il paravento del tradimento agli elettori. Un sindaco, prima della sua appartenenza ad uno o all’altro partito, è l’amministratore di tutta la città, dei cittadini che lo hanno eletto e di quelli che non lo hanno scelto. E un consiglio comunale diligente e che non voglia tradire gli elettori tutti dovrebbe operare nelle giuste sedi dell’assemblea consiliare con gli strumenti di cui è dotato per l’interesse di tutta la collettività. Invece il golpe effettuato contro Spina è stato fatto soli per interessi personali in maniera spregiudicata e spavalda, con l’arroganza di chi ancora ritiene che il cittadino sia stupido e non comprenda. Ma vi è di più, qualcuno di quei consiglieri ha cercato, rallentando la manovra, di mettere nelle mani di un commissariato la città per ben un anno. Con obiettivi di candidature di comodo. Questa è l’amara realtà. Per fortuna non ce l’hanno fatta e il commissario resterà solo fino a maggio. E lì ci sarà la resa dei conti e si giocherà a carte scoperte. Intanto l’ex sindaco, da oggi c’è il commissario, è riuscito lo stesso a far arrivare alla SUA CITTÀ i 4 milioni di euro che i tredici traditori stavano facendo perdere alla città.

  • Michelangelo Tarricone

    E’ chiaro che il colpo è stato tremendo. Ma, Sindaco, si convinca dello sbaglio madornale che ha fatto e cioè quello di essersi accasato con il Prof. Monti. Pazienza, questa è anche politica, ma una politica che non l’ha agevolata più di tanto, per una scelta da tutti ritenuta sbagliata e che ha compromesso la sua figura anche dinanzi alla cittadinanza.
    Adesso credo che sarà veramente impresa ardua per Lei poter riacquistare la fiducia dei cittadini.

    • Maurizio P.

      Mi spiace contraddirla ma non sono stati i cittadini a sfiduciare Spina, ma dei politicanti che ormai sanno, che la loro politica è al tramonto e stanno dando gli ultimi colpi di coda. Il PDL deve smetterla di riempirsi la bocca dicendo che sono i cittadini a volere quello che loro fanno e si assumano la responsabilità delle loro azioni, a scopo prettamente personale.

  • Allora, Spina ha già riferito che avrà 13 liste che lo supporteranno nuovamente come candidato Sindaco. Questo risultato è un aumento sproporzionato dovuto al medesimo calcolo che si fa per l’IMU moltiplicato per due. Questo si esegue determinando dapprima la base imponibile (12 consiglieri lui incluso), applicando a questa l’aliquota base o ridotta (forse, se tutto va bene, la Lista Monti prende il 7%) e rapportando il prodotto alla quota e ai mesi di possesso della poltrona di Sindaco a Palazzo San Domenico.

    La formula generale è:

    (12 consiglieri x 7% x Mposs)/12 = all’incirca 180 candidati che significa, a voler essere benevoli, 7 liste.

    Scherzo…ma neanche tanto. Spina, ha capito o no di aver fatto una c… a metterti con Monti e che l’elettorato non è bue come pensi?

    • osservatore esterno

      Non saprei se ha fatto una boiata; mi sembra, poi del tutto coerente, che si ricandidi sindaco.

      Smarcandosi dal Pdl e andando con Monti ha fatto una scelta precisa, anche assumendosene i rischi, in virtù di un differente progetto politico. Mi sembra coerente che porti avanti lo stesso anche se dovesse ripartire dall’opposizione.

      Non è niente di diverso che quello che fa un politico che crede nelle proprie idee, come del resto ha dimostrato finora anche l’altro candidato, quello della sinistra.

      Sono un elettore di SeL, ma cerco sempre di analizzare le cose in maniera imparziale…