Spina: «Ecco lo straordinario 2015 della Provincia di Barletta – Andria – Trani»

Attualità // Scritto da La Redazione // 1 gennaio 2016

Spina: «Ecco lo straordinario 2015 della Provincia di Barletta – Andria – Trani»


Un anno intenso, ricco di grandi opere e di risultati tangibili per il territorio, chiuso con  la ciliegina sulla torta della statizzazione dell’Istituto Tecnico Agrario di Andria, sancita nella giornata di ieri con la firma dell’accordo con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

E’ tempo di bilanci per la Provincia di Barletta – Andria – Trani, il cui Presidente, Francesco Spina, ha salutato gli organi di stampa per porgere gli auguri di buon 2016.

 «E’ stato un anno intenso e straordinario, in cui la classe dirigente di questo territorio ha continuato, nonostante le innumerevoli difficoltà, a produrre risultati concreti per il territorio – ha esordito il Presidente Spina -. Un anno chiuso con il botto della statizzazione dell’Istituto Tecnico Agrario “Umberto I”, sancito a Roma con la firma dell’accordo con il Ministero che, oltre a salvaguardare il blasonato istituto andriese, trasferirà i docenti dalla Provincia allo Stato, consentendo un risparmio di circa 1 milione di euro per le casse provinciali».

 Ma il 2015, come si diceva, è stato caratterizzato soprattutto per la lunga serie di grandi opere che hanno riguardato il patrimonio stradale e quello scolastico della Provincia.

«Dopo decenni di attesa, abbiamo finalmente avviato i lavori sulla Strada Provinciale Trani-Andria, ormai in procinto di concludersi – ha aggiunto il Presidente Spina -. Abbiamo firmato i disciplinari di finanziamento per i lavori sulla Sp2 “Andria-Canosa”, opera complessivamente da 58 milioni di euro, messo in sicurezza la Sp4 “Delle Murge”, ripristinato la funzionalità sulla Sp5 “Delle Saline” e realizzato lavori di risanamento ambientale (taglio erba, cespugli ed arbusti) sulle nostre strade. Dopo circa 50 anni abbiamo consegnato migliaia di arredi scolastici (banchi, sedie, lavagne e cattedre) nelle nostre scuole, abbiamo ottenuto un finanziamento di 3 milioni e 400mila euro dall’Istituto per il Credito Sportivo per la realizzazione di un campo polivalente  all’aperto all’Istituto “Cafiero” di Barletta e per la messa a norma di ben sedici istituti scolastici del territorio); grazie all’Accordo Quadro sottoscritto con l’Assessore regionale Giannini, abbiamo ottenuto un contributo di 5 milioni e 200mila euro dalla Regione per interventi di recupero e riqualificazione delle nostre scuole e per l’ammodernamento di attrezzature e dotazioni tecnologiche. Sono stati realizzati i lavori per la realizzazione del nuovo impianto sportivo all’Alberghiero di Margherita di Savoia (508mila euro) e per il  recupero e risanamento conservativo dell’Itc “Dell’Olio” di Bisceglie (230mila euro), mentre è stato approvato il progetto per lavori di recupero e risanamento ambientale dell’Istituto “Colasanto” di Andria (83mila euro). Nel nostro territorio, poi, è stata istituito il Cpia (Centro per l’istruzione degli adulti), con sede presso la Scuola “Salvemini” di Andria».

 




Attualità // Scritto da La Redazione // 1 gennaio 2016