Sorpreso con droga e pistola nel ripostiglio: 38enne dai domiciliari al carcere

Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 7 febbraio 2017

Sorpreso con droga e pistola nel ripostiglio: 38enne dai domiciliari al carcere

I militari hanno sequestrato quasi due kg di sostanze stupefacenti

Manette ai polsi di un 38enne pluripregiudicato, nato a Roma e già agli arresti domiciliari, per violazione della normativa sulla detenzione delle armi e delle sostanze stupefacenti. I Carabinieri di Trani, nel corso di un controllo di routine presso l’abitazione di Bisceglie in cui stava scontando la pena, hanno riscontrato, dopo aver citofonato più volte, la mancata risposta da parte dell’uomo e dopo aver atteso l’arrivo di qualche condomino per accedere al palazzo hanno raggiunto la porta dell’appartamento del detenuto domiciliare, peraltro socchiusa. I militari hanno notato del “movimento” all’interno e una volta entrati hanno sorpreso il 38enne nel tentativo di chiudere rapidamente la tenda del ripostiglio: per tale ragione e per l’evidente nervosismo mostrato, i Carabinieri hanno deciso di vederci chiaro, effettuando un’accurata perquisizione.

Ritrovato, nel ripostiglio, un borsone occultato da una grossa bombola di gas, contenente diverse sostanze stupefacenti e una pistola Beretta con matricola abrasa e 17 proiettili. Sequestrati circa 1,5 kg di hashish, 62 grammi di cocaina in dosi e 185 grammi di marijuana, oltre al materiale necessario per il confezionamento.

Il pluripregiudicato è stato trasferito presso il carcere di Trani a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sono in corso ulteriori indagini per identificare eventuali complici e fornitori della droga. Accertamenti di laboratorio saranno effettuati sulla pistola dalla Sezione Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri di Bari allo scopo di verificare se l’arma sia stata usata in passato.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 7 febbraio 2017