Sette indagati per la morte della 45enne tranese all’ospedale di Bisceglie

Cronaca // Scritto da Serena Ferrara // 28 febbraio 2015

Sette indagati per la morte della 45enne tranese all’ospedale di Bisceglie


Sono sette gli iscritti sul registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo per la morte della 45enne Antonella Cervino, la tranese deceduta nel Pronto Soccorso dell’ospedale di Bisceglie lo scorso 15 febbraio dopo aver accusato forti dolori allo sterno.

La denuncia dei familiari ha bloccato l’autopsia disposta autonomamente dalla Asl Bat per accertare le vere cause del decesso e che tutto il possibile fosse stato fatto per salvare la donna.

Sarà ora la magistratura e non più l’azienda sanitaria a far luce sulle responsabilità del nosocomio di Bisceglie.

Il dott. Biagio Solarino, dell’istituto di medicina legale di Bari e il dr. Francesco Bruno, direttore dell’unità operativa di Rianimazione del Policlinico di Bari, con i consulenti di parte della Asl, dopo le prime indagini avrebbero verificato che la donna soffriva di una grave patologia cardiaca. Al momento gli accertamenti puntano a capire se il malore fosse conseguenza di una patologia congenita sottovalutata o dovuto ad una congiuntura improvvisa,  per cui qualsiasi tipo di intervento sarebbe risultato vano.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cronaca // Scritto da Serena Ferrara // 28 febbraio 2015