Serie D, il punto dopo la 26ª giornata

Sport // Scritto da Graziana Ciccolella // 29 febbraio 2016

Serie D, il punto dopo la 26ª giornata

È ormai corsa a tre per la promozione diretta in Lega Pro

Un gol pesantissimo di Anton Giulio Picci in apertura di ripresa ha permesso alla capolista Virtus Francavilla di espugnare il campo del Francavilla in Sinni, decidendo un confronto dalle altissime frequenze agonistiche. I messapici hanno forse definitivamente estromesso i lucani di mister Lazic dalla lotta per la promozione diretta in Lega Pro, per la quale emergono prepotentemente le candidature di Nardò e Taranto.

I granata salentini hanno regolato l’Aprilia fra le mura amiche. Malcore e Gigante i marcatori della sfida che ha fruttato il quattordicesimo successo in campionato per la formazione guidata da Nicola Ragno, a due lunghezze dal primato. Il diciottesimo sigillo personale di Giuseppe Genchi ha consentito agli ionici di piegare la Turris e restare a quattro incollature dal vertice. È rimasta invariata la distanza di 4 punti tra Fondi e Bisceglie, rispettivamente quinto e sesto in classifica, dopo il pareggio nello scontro diretto.

Successo in rimonta e al fotofinish per il Potenza che ha superato il San Severo con le reti di Mautone e D’Imporzano, conquistando tre punti che gli hanno permesso di agganciare il Pomigliano, fermato sul pari casalingo dal Picerno prossimo avversario del Bisceglie. Non è stata sufficiente ai pomiglianesi una doppietta di Galizia. Pari rocambolesco tra Serpentara e Torrecuso. Nulla di fatto anche tra Marcianise e Isola Liri. Pesante stop per il Gallipoli al “Miramare”: il Manfredonia si è imposto con una rete di De Rita riscattando la sconfitta della domenica precedente al “Gustavo Ventura”.

Graziana Ciccolella

Chi è Graziana Ciccolella

Studentessa. Appassionata di musica, libri e fotografia. Da grande, le piacerebbe diventare una giornalista.




Sport // Scritto da Graziana Ciccolella // 29 febbraio 2016