SENATO: DIBATTITO E VOTO SULLA RICHIESTA DI ARRESTI DOMICILIARI PER ANTONIO AZZOLLINI

Politica // Scritto da Vito Troilo // 29 luglio 2015

SENATO: DIBATTITO E VOTO SULLA RICHIESTA DI ARRESTI DOMICILIARI PER ANTONIO AZZOLLINI


L’ex sindaco di Molfetta è indagato nell’inchiesta “Ora pro nobis” sul crack della Casa della Divina Provvidenza

Mercoledì 29 luglio, alle ore 9:30, l’aula di Palazzo Madama si esprimerà sulla richiesta di arresti domiciliari presentata dalla Procura della repubblica di Trani ai danni di Antonio Azzollini, senatore di Area Popolare ed ex presidente della Commissione bilancio, coinvolto nell’inchiesta “Ora pro nobis” inerente la gestione della Casa della Divina Provvidenza.

Nel caso in cui almeno 20 suoi colleghi lo richiedano, la votazione sarà effettuata a scrutinio segreto. L’eventualità fa letteralmente ribrezzo al gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle, il cui sì all’autorizzazione a procedere è scontato. Nelle prime ore della mattinata di mercoledì il presidente dei senatori del Partito Democratico Luigi Zanda ha fatto recapitare, secondo quanto riferito da fonti romane, una lettera a tutti i componenti del gruppo PD nella quale si sottolinea la necessità di «seguire il dibattito che precederà il voto e formarsi un proprio convincimento sul “caso Azzollini”». Un appello al voto secondo coscienza. Il movimento politico più rappresentato in parlamento, nei lavori della Giunta per le immunità del senato, ha respinto la tesi dell’esistenza di un fumus persecutionis nei confronti dell’ex primo cittadino di Molfetta.

Sembrerebbe compatto per il “no” all’autorizzazione a procedere il fronte dei senatori di Forza Italia e di Area Popolare.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Politica // Scritto da Vito Troilo // 29 luglio 2015