Scuola elementare Caputi, arriva “Musica in Gioco”: stamattina anteprima delle piccola orchestra

Attualità // Scritto da Cinzia Montedoro // 30 gennaio 2015

Scuola elementare Caputi, arriva “Musica in Gioco”: stamattina anteprima delle piccola orchestra


La musica è un potente linguaggio capace di arricchire l’animo umano,  che emoziona , accresce e che vive sempre di nuove sperimentazioni,  un miracolo che si genera in ogni uomo, parte fondamentale del nostro patrimonio e della nostra tradizione, e come tale va preservata e tramandata con determinazione attraverso l’insegnamento, principale e fondamentale pilastro dell’iter formativo di ciascuno.

10856679_781276755273091_1834608943438802306_oPer questo il Secondo Circolo Didattico Caputi di Bisceglie presenterà nella mattina del 30 gennaio, presso l’Aula Magna del plesso principale “Prof.Arc.V.Caputi”, “Anteprima della piccola Orchestra  MusicaInGioco“, fantasia musicale per strumenti e body percussion diretta dal Maestro Andrea Gargiulo, in collaborazione con l’Associazione MusicaInGioco progetto didattico sperimentale.

La piccola orchestra sarà composta da gruppi di alunni di classi terze e quarte che impareranno a suonare i violini, senza alcuna esperienza musicale.

 Il progetto artistico e culturale nasce da un riferimento preciso: “El Sistema” il sistema pedagogico-musicale creato in Venezuela da José Antonio Abreu, musicista ed ex ministro della cultura, progetto che si basa su un concetto innovativo che prevedeva l’insegnamento di uno strumento musicale ai giovani che mai prima si erano accostati alla musica, con l’intento di togliere tali bambini e ragazzi dalla strada.  Con questo sistema Abreu ha recuperato circa 3 milioni di bambini, dei quali 10mila sono poi divenuti musicisti professionisti anche molto affermati. MusicaIngioco si basa inoltre su tre principi fondamentali: la gratuità, aggregazione, e didattica diversa, cioè  mettendo  subito i ragazzi a contatto con gli strumenti divertendosi, e imparando  per poi affinare l’educazione musicale in un secondo momento.

Il  sistema è riconosciuto e sostenuto dalla regione Puglia per la sua alta validità educativa; questa sperimentazione è stata già intrapresa con successo in molte  scuole pugliesi  e   ad un anno di distanza dalla sua nascita “MusicaInGioco” ha  dato vita al Sistema italiano delle orchestre giovanili, presieduto da Claudio Abbado e gemellato con il sistema venezuelano. Un sistema positivo per avvalorare il concetto di come musica, sia  lo stimolo  più efficiente di sviluppo sociale.




Attualità // Scritto da Cinzia Montedoro // 30 gennaio 2015