SANTOS CLUB-TORREMAGGIORE 6-2. I biscegliesi accedono al 2° turno di qualificazione ai playoff, dove incontreranno il Garganus

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 25 aprile 2015

SANTOS CLUB-TORREMAGGIORE 6-2. I biscegliesi accedono al 2° turno di qualificazione ai playoff, dove incontreranno il Garganus


Sabato 2 maggio i ragazzi di mister Tritto saranno di scena a Monte Sant’Angelo

Santos Club-Torremaggiore 6-2
Santos Club:
Di Pilato, Formicola, Lamanuzzi, G. Di Benedetto, S. Di Benedetto, Uva, La Notte, G. D’Addato, D’Elia, Pastore, Muggeo, De Cillis. Allenatore: Francesco Tritto.
Torremaggiore:
Santoro, Gialloreto, L. Gentile, Gita, Biuso, Vaccarella.
Arbitri: Rafaschieri di Bari e Papagna di Foggia.
Reti: 20° Gita, 24° Uva, 28° Gita, 31° pt rig. Muggeo, 38° Muggeo, 41° Lamanuzzi, 48° Muggeo, 62° Uva.
Note: spettatori 150. Ammoniti: Vaccarella, Gita, Santoro. Espulso Gialloreto al 61° per proteste.

Missione compiuta: il Santos Club mette ko il Torremaggiore con il il risultato di 6-2 e si qualifica per il 2° turno di qualificazione ai playoff (la cosiddetta finale di Serie C2 girone A): sabato 2 maggio, infatti, i ragazzi del tecnico Francesco Tritto saranno impegnati sul campo del Garganus nel match decisivo per l’accesso definitivo alla fase playoff, alla quale prenderanno parte anche le vincitrici delle qualificazioni dei gironi B e C pugliesi.

Non è stata una gara semplicissima per i biscegliesi, due volte in svantaggio nella prima frazione ma che si è confermata, ancora una volta in questa stagione, esperta in rimonte: il Torremaggiore, arrivato nella Città dei Dolmen con appena sei giocatori in distinta, disputa una gara tutta grinta e cuore.

E’ il Santos Club, in tenuta nerazzurra per l’occasione, ad avere le prime occasioni della gara, capitate sui piedi di Lamanuzzi e Formicola (due volte), ma l’estremo ospite Santoro dimostra fin da subito di essere in giornata. Il primo squillo della compagine dauna, invece, porta la firma di Gita, l’uomo pià pericoloso del Torremaggiore, ma l’estremo Di Pilato mette in corner; lo stesso numero 12 gialloblu metterà in corner, poco dopo, due tentativi del capitano dauno Gialloreto. Con il passare dei minuti, i padroni di casa collezionano diverse occasioni con Uva, La Notte, D’Elia, ma al 20° è il Torremaggiore a passare in vantaggio grazie ad contropiede perfettamente concretizzato da Gita su azione di superiorità numerica.

Un minuto dopo D’Elia, pescato a centro area, manca di un soffio il bersaglio giusto dopo un invitante suggerimento dalla sinistra di La Notte. Al 23° il Torremaggiore si dimostramente nuovamente temibile in ripartenza, ma Di Pilato è abile a stendersi e a mettere in corner una conclusione di Gialloreto. Passano pochi secondi e Francesco Uva mette a segno la rete dell’1-1 sugli sviluppi di uno schema su fallo laterale.

Al 28° azione offensiva del Santos Club con Simone Di Benedetto; rapido capolvolgimento di fronte e Gita, ben servito da Gentile, mette a segno la rete del momentaneo 1-2.
Allo scadere lo stesso Gita commette fallo in area sul neo entrato Giuseppe D’Addato: calcio di rigore. Della battuta s’incarica Nicola Muggeo, al rientro da un infortunio dopo un mese e mezzo di stop: il suo tiro s’infila sotto l’incrocio e non lascia scampo a Santoro.
Le due formazioni, dunque, rientrano negli spogliatoi con il risultato di 2-2.

Durante l’intervallo, arriva la strigliata di mister Tritto: pronta la risposta dei suoi che colpiscono la traversa con la conclusione di Muggeo, scaturita su schema da corner.
Al 35° gli ospiti pareggiano il conto dei legni con il diagonale del solito Gialloreto che si stampa sul palo dopo la deviazione di Di Pilato.
Al 38° arriva la svolta del match con un gran gol del ritrovato Muggeo: il numero 11 gialloblu lascia finta il tiro e lascia partire una bordata da centrocampo che non lascia scampo a Santoro: 3-2. Pochi minuti dopo, il Santos Club mette definitivamente la gara in ghiaccio grazie al tap-in di Lamanuzzi, su suggerimento del pivot Gianni D’Elia.

Il Torremaggiore crolla fisicamente e la gara diventa a senso unico: al 48° bellissima triangolazione Gianluca Di Benedetto-Muggeo, con quest’ultimo abile a depositare la rete del 5-2. I minuti passano, il Santos Club ha ormai la gara in pugno e mister Tritto ruota tutti gli elementi a disposizione. Gli ospiti si giocano tutte le carte a disposizione utilizzando Santoro come quinto di movimento: gli spazi si aprono e l’estremo gialloblu Di Pilato cerca invano due volte la gloria personale.

Nel recupero viene concessa una punizione dal limite ai biscegliesi: l’episodio scatena qualche protesta di troppo e a farne le spese e il capitano ospite Gialloreto, espulso per proteste. Della battuta s’incarica Francesco Uva che mette a segno la rete del definitivo 6-2.

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 25 aprile 2015