Santos Club, sotto l’albero c’è il 2° posto solitario: il 2016 si chiude con il blitz sul campo del Poggiorsini

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 18 dicembre 2016

Santos Club, sotto l’albero c’è il 2° posto solitario: il 2016 si chiude con il blitz sul campo del Poggiorsini

A segno Simone Di Benedetto (doppietta), D’Elia e Muggeo, ma è l’ennesima vittoria del collettivo. Gialloblu a -1 dalla vetta del girone A di Serie C2

Poggiorsini-Santos Club 2-4

Poggiorsini: Cirasola, G. Raguso, V. Selvaggi, G. Selvaggi, Genuario, Minervino, Foggetta, Picerno, Grimaldi, Scaltrito, G. Ariani, N.Ariani. Allenatore: Nicola Gallo
Santos Club:
Sasso, Formicola, S. Di Benedetto, Papagni, D’Elia, Muggeo, G. Di Benedetto, Uva, Fusiello, Galantino, Di Pilato. Allenatore: Francesco Tritto
Arbitro:
Dinuzzi (Barletta)
Reti:
27° D’Elia, 43° Muggeo, 49° S. Di Benedetto, 52° Foggetta, 54° S. Di Benedetto, 56° Raguso
Ammoniti:
Foggetta, Picerno

Si conclude con un successo esterno per 4-2 sul campo del Poggiorsini il 2016 del Santos Club Bisceglie. Per il team gialloblu si tratta della quarta vittoria consecutiva in campionato, la settima nelle ultime otto gare considerando anche gli impegni di coppa Puglia.

Oltre allo squalificato Tempesta, mister Tritto deve fare i conti con le diverse indisponibilità di D’Addato, Garofoli, La Notte e Salvemini. In distinta si rivede Francesco Uva, al rientro dopo diverse settimane di stop. Locali privi, invece, dello squalificato Domenico Raguso.

Avvio di gara caratterizzato da ritmi bassi da parte delle due formazioni, aspetto condizionato anche dalle gelide temperature meteo. Il Santos Club mette in atto una lunga fase di possesso, andando due volte al tiro con Papagni e Formicola (Sasso, Simone Di Benedetto e D’Elia completano il quintetto iniziale), conclusioni che terminano a lato rispettivamente al 1° e al 6°.

Nei minuti successivi il Poggiorsini si affaccia dalle parti dell’estemo biscegliese Natale Sasso, decisivo sul doppio tentativo di capitan Vito Selvaggi e Gianluca Selvaggi. Al 12° il Santos Club minaccia la porta locale con due conclusioni di Gianni D’Elia che non trovano fortuna.

Al quarto d’ora il team di mister Tritto sfiora la rete del vantaggio: Simone Di Benedetto, servito da Antonio Papagni in area di rigore, lascia partire una violenta conclusione angolata sul quale l’estremo Cirasola si oppone respingendo in maniera decisiva; successivamente la palla è raccolta da Papagni, sul cui tiro è decisivo l’intervento tempestivo di un giocatore avversario.

I ritmi iniziano ad elevarsi col passare dei minuti: al 16° Sasso è tempestivo in uscita laterale sul contropiede di Gianluca Selvaggi; al 18° un’iniziativa di D’Elia termina alta di poco sopra la traversa; al 19° nuovo contropiede locale con Vito Selvaggi, la cui debole conclusione è respinta da Sasso; capovolgimento di fronte e il neo entrato Gianluca Di Benedetto lascia partire una velenosa conclusione verso il secondo palo, per poco non agganciata dal pivot D’Elia.

Al 24° il Poggiorsini si rende pericoloso con un’iniziativa personale di Vito Selvaggi, terminata fuori di poco; un minuto dopo Sasso si fa trovare pronto sul tiro di Giuseppe Ariani. Al 26° il Santos Club si rende molto pericoloso con la conclusione di Nicolas Muggeo, ma l’estremo locale risponde con un’ottima parata e si rifugia in corner.

Al 27° il Santos Club trova finalmente la rete del vantaggio: Gianluca Di Benedetto serve il pivot D’Elia (8° centro), abile nel girarsi in area di rigore e a trafiggere l’incolpevole Cirasola per il momentaneo 0-1. Allo scadere della prima frazione pericoloso contropiede gialloblu con Papagni che serve Simone Di Benedetto, sul quale risulterà decisivo l’intervento dell’estremo locale.

In avvio di secondo tempo mister Tritto schiera il quintetto formato da Sasso, Fusiello, Papagni, Muggeo e D’Elia. Al 32° Muggeo, servito da D’Elia, si rende subito protagonista con una conclusione di poco a lato. Il Poggiorsini risponde con una rapida ripartenza di Genuario, sul quale l’estremo biscegliese Sasso risponde con uno strepitoso intervento.

Al 41° è il Santos Club a sfruttare una ripartenza, ma la conclusione di D’Elia si spedisce alta sopra la traversa. Al 43° il team biscegliese trova la rete del momentaneo 0-2: Papagni, micidiale in ripartenza sulla banda destra, vede a centro area Muggeo (2° gol in due partite), autore di un chirurgico diagonale che s’infila dove Cirasola non può arrivare.

Al 45° Formicola vince un contrasto in difesa, avanza palla al piede e serve il più avanzato Papagni, il cui tiro si spegne di poco a lato. I locali non restano a guardare e impegnano Sasso con la conclusione di Genuario. Al 49° il team del presidente Sangilli sigla la rete del momentaneo 0-3 con un contropiede finalizzato da Simone Di Benedetto.

Gli ultimi 10′ di gara sembrano essere una formalità, ma non è proprio così: al 52° il Poggiorsini sigla l’1-3 con il tap-in del neo entrato Foggetta; al 54° Simone Di Benedetto servito da D’Elia, completa la sua doppietta di giornata (1-4) e diventa neo top scorer gialloblu con 9 reti; i locali di mister Gallo decidono di giocarsi il tutto per tutto con il quinto di movimento e trovano la rete del 2-4 con Gaetano Raguso. Al 58° i biscegliesi sfiorano la quinta rete con il palo colpito da Gianluca Di Benedetto su calcio di punizione, mentre i due interventi decisivi di Sasso su Giuseppe Ariani calano definitivamente il sipario sul recupero della sesta giornata del girone A della Serie C2.

Con questo risultato il Santos Club trova la sua sesta affermazione in campionato e sale a quota 18 punti al 2° posto solitario, a -1 dalla capolista Eraclio Calcio a 5, vittoriosa 4-1 sul San Ferdinando nello scontro tra le prime delle classe. Adesso spazio alle festività natalizie che consentiranno di ricaricare le batterie in attesa del primo impegno del 2017, ovvero la trasferta sul campo del Tiki Taka San Severo in programma il 7 gennaio.

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 18 dicembre 2016