Santos Club indomabile in casa, il 6-2 sul Futsal Troia vale la storica qualificazione alle semifinali di Coppa Puglia

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 15 dicembre 2016

Santos Club indomabile in casa, il 6-2 sul Futsal Troia vale la storica qualificazione alle semifinali di Coppa Puglia

I gialloblu rimontano l’1-4 del match d’andata. Incontreranno gli altamurani dell’Alta Futsal il 10 e 17 gennaio

Santos Club-Futsal Troia 6-2

Santos Club: Di Pilato, Formicola, S. Di Benedetto, Papagni, D’Elia, Garofoli, Fusiello, Tempesta, Lamanuzzi, Galantino, Sasso. Allenatore: Francesco Tritto
Futsal Troia: Consoletti, De Nido, Moffa, Rotondo, Capozzi, Tricarico, Patruno, Casoli, Ventura, Cornacchia, Milone.
Arbitro:
Di Ruvo (Barletta)
Reti:
13° Garofoli, 25° Papagni, 26° S. Di Benedetto, 35° aut. Capozzi, 51° Cornacchia, 52° S. Di Benedetto, 58° D’Elia, 61° Cornacchia
Ammoniti:
De Nido, Consoletti, D’Elia, Fusiello, Tricarico, Rotondo, Patruno
Espulsi:
De Nido al 24° per doppia ammonizione
Note: al 7° Consoletti para un calcio di rigore a S. Di Benedetto; al 24° Fusiello sbaglia un tiro libero; al 40° Di Pilato para un tiro libero a Tricarico;

Impresa riuscita al Santos Club Bisceglie, vittorioso per 6-2 tra le mura amiche ai danni del Futsal Troia nel ritorno dei quarti di finale di Coppa Puglia. Al team del presidente Sangilli servivano almeno quattro reti di scarto (nel match d’andata, disputato una settimana prima, il Futsal Troia si era imposto 4-1 in terra dauna) per centrare la storica qualificazione alle semifinali senza passare dai tempi supplementari. La formazione biscegliese impone ancora una volta la propria supremazia tra le mura amiche, dove ha finora collezionato 6 vittorie e 1 pareggio nella sfide stagionali tra campionato e coppa.

Il risultato non inganni: quella andata in scena nella serata di martedì 13 dicembre sul sintetico del centro sportivo Aurora non è stata affatto una gara semplice. Mister Tritto deve fare i conti con diverse le indisponibilità (D’Addato, La Notte, Muggeo, Salvemini, Uva e lo squalificato Gianluca Di Benedetto) e affida il quintetto iniziale a Di Pilato, Formicola, Simone Di Benedetto, Papagni e D’Elia. Gli ospiti, privi di Roseto e Olivieri, si schierano con Consoletti, De Nido, Moffa, Roseto e Capozzi.

Avvio di gara intenso: al 4° il Santos sfiora subito il vantaggio con il diagonale di Simone Di Benedetto che da fuori area centra il palo esterno; non passa neanche un minuto e gli ospiti pareggiano subito il conto dei legni con il tentativo in area di rigore di Moffa. Al 6° D’Elia, atterrato in area, si procura un calcio di rigore: Simone Di Benedetto s’incarica della conclusione ma calcia centrale, agevolando l’intervento dell’estremo Consoletti.

Il Futsal Troia, forte del vantaggio di tre reti, lascia pochi spazi alle iniziative biscegliesi, grazie anche a Consoletti che all’8° si salva su un aggancio difficilissimo in area di D’Elia. Tra il 9° e 12° l’estremo gialloblu Di Pilato è decisivo su Tricarico. A trovare la rete del vantaggio, però, è il Santos che al 13° approfitta di rinvio errato del portiere ospite per siglare con Mauro Garofoli (5° centro in Coppa Puglia) la rete del momentaneo 1-0.

Al 20° Di Pilato ci mette una pezza per sventare il pericolo scaturito da uno schema su calcio di punizione ospite con Capozzi, un minuto dopo, scambio Papagni-D’Elia, con il tentativo del pivot terlizzese che si spegne fuori di poco. Al 23° ancora un’occasione per il Santos Club con D’Elia che a tu per tu con Consoletti si lascia ipnotizzare da quest’ultimo. Al 24° il Troia commette la sesta infrazione, dando ai biscegliesi hanno l’ennesima chance per raddoppiare, ma il tentativo di Fusiello dal dischetto si spedisce a lato. Nell’occasione a farne le spese è De Nido, già ammonito, che riceve il secondo giallo per proteste.

I gialloblu di mister Tritto non si perdono d’animo e approfittano della momentanea superiorità numerica per siglare al 25° la rete del meritato 2-0 con Papagni, servito perfettamente da Garofoli. Il Santos Club mette il piede sull’acceleratore e al 25° arriva il tris firmato da Simone Di Benedetto, servito nuovamente da Garofoli al termine di una rapida ripartenza. Al 27° una punizione di seconda battuta da Fusiello e messa in corner da Consoletti chiude virtualmente la prima frazione.

Nel secondo tempo il team gialloblu scende in campo con lo stesso quintetto iniziale e va subito al tiro col pivot D’Elia, conclusione fuori di poco. Tra il 32° e 33° sono i portieri a rubare la scena ai propri compagni: prima Di Pilato è provvidenziale su un calcio di punizione di Tricarico, poi Consoletti è strepitoso su un chirurgico diagonale di D’Elia, servito da Di Benedetto. E’ proprio da un diagonale di D’Elia che nasce la rete del 4-0, intercettata in maniera involontaria da Capozzi nelle propria porta. E’ il risultato che qualificherebbe il Santos Club al turno successivo, ma restano ancora 20′ da giocare.

Al 37° il team locale rischia di dilagare con l’incrocio dei pali colpito da Antonio Papagni al termine di una spendida iniziativa personale. Sembra apparentemente filare tutto liscio per i gialloblu, ma il pericolo è dietro l’angolo: al 40°, infatti, il quintetto biscegliese commette già la sesta infrazione, concedendo agli avversari l’opportunità di rientrare in gara. Per sventare il pericolo, però, serve un grandissimo Di Pilato, che respinge la conclusione di Tricarico dal dischetto del tiro libero.

Nei minuti successivi il Futsal Troia perde Rotondo per un serio infortunio alla caviglia: il calcettista è costretto ad abbandonare il terreno di gioco, accompagnato anche da alcuni calcettisti locali. Tutta la società Santos Club augura al calcettista del Futsal Troia una pronta guarigione.

Al 49° Di Pilato pesca con un preciso rinvio in area avversaria Gianni D’Elia, autore di un pregevole aggancio, ma Consoletti gli nega la gioia del gol con un intervento strepitoso da distanza ravvicinata. Al 51° il Futsal Troia sigla il 4-1 (risultato che spedirebbe le due formazioni ai tempi supplementari) con un tap-in del neo entrato Cornacchia. Neanche il tempo di esultare, che i gialloblu siglano il 5-1: un nuovo preciso lancio di Valerio Di Pilato pesca in area avversaria Simone Di Benedetto, che sigla il suo terzo centro personale nella competizione.

Tra il 52° e 54° il Santos Club preme per chiudere definitivamente la pratica, rendendosi pericoloso con Papagni e D’Elia. Al Futsal Troia serve almeno un gol e decide di alzare la pressione con il quinto di movimento, dal quale scaturirà una pericolosissima azione di Cornacchia sul quale Di Pilato risponde in maniera decisiva con due strepitosi interventi.

Biscegliesi che chiudono virtualmente la pratica al 58° con la rete di D’Elia, autore del suo 7° centro in Coppa Puglia. Lo stesso pivot biscegliese colpirà anche una traversa un minuto dopo tentando un delizioso pallonetto. Sulla gara sembrano ormai scorrere i titoli di coda, ma nel primo dei due minuti di recupero una bordata imprendibile dello scatenato Cornacchia, diretta sotto l’incrocio dei pali, non lascia scampo a Di Pilato.

Tra il Santos Club e lo storico accesso alle semifinali di Coppa ci sono solo 60 secondi di distanza, i più lunghi della stagione: i gialloblu hanno esaurito il bonus falli (già dal minuto 40), le energie a disposizione, ma non la concentrazione e la voglia di ritagliarsi un ruolo da protagonista anche nelle gare dei prossimi 10 e 17 gennaio, quando affronteranno l’Alta Futsal, formazione di Altamura militante nel girone B di C2 pugliese.

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 15 dicembre 2016