SAN SEVERO-AMBROSIA 59-49 | I nerazzurri lottano ma sono costretti a cedere in gara1

Sport // Scritto da Vito Troilo // 30 aprile 2016

SAN SEVERO-AMBROSIA 59-49 | I nerazzurri lottano ma sono costretti a cedere in gara1

L’infortunio di Mauro Stella dopo due minuti ha ridotto il potenziale del team di coach Fantozzi, che comunque non ha sfigurato davanti a una fantastica cornice di pubblico (3000 spettatori)

San Severo-Ambrosia Bisceglie 59-49

San Severo:  Dimarco 9 (1-6, 1-5), Ciribeni 6 (3-5, 0-2), Ikangi (0-2, 0-1), Marmugi 12 (0-3, 4-7), Quarisa 19 (6-8), Scarponi 8 (1-3, 2-7), Cena 3 (0-3, 1-2), Ricci 2 (0-1 da tre). N.e.: Varrone, Romano. Allenatore: Piero Coen.
Ambrosia Bisceglie: Stella 2 (1-1), Torresi 16 (3-6, 3-6), Gambarota 10 (2-4, 2-3), Drigo 7 (2-4, 0-2), Cecchetti 2 (1-5), Leggio 11 (1-3 3-4), Chiriatti (0-5, 0-2), Cercolani (0-3, 0-5). N.e: Falcone, Ricchiuti. Allenatore: Alessandro Fantozzi.
Arbitri: Picchi di Ferentino, Grazia di San Pietro inl Casale (Bologna).
Parziali: 16-12: 30-23; 47-33.
Note: spettatori 3000. Nessun uscito per cinque falli.  Fallo tecnico: Dimarco (34°). Fallo antisportivo: Drigo (37°). Tiri da due: San Severo 11-30, Ambrosia Bisceglie 10-31. Tiri da tre: San Severo 8-26, Ambrosia Bisceglie 8-22. Tiri liberi: San Severo 13-17, Ambrosia Bisceglie 5-6. Rimbalzi: San Severo 35 (27+8, Quarisa 17), Ambrosia Bisceglie 32 (30+2, Drigo 11). Assists: San Severo 14 (Dimarco 8), Ambrosia Bisceglie 11 (Cercolani 5).

Splendida cornice di pubblico al palasport “Falcone-Borsellino” per gara1 dei quarti tra San Severo e Ambrosia Bisceglie. La compagine dauna ha rispettato il pronostico, aggiudicandosi con merito la prima sfida della serie ma il team di coach Fantozzi (sostenuto da circa un centinaio di tifosi al seguito) è uscito a testa alta dal campo.

Discreto l’approccio nerazzurro, a segno con un’azione canestro e fallo di Stella e una tripla di Gambarota (2-6). Dopo due minuti l’esterno è stato costretto a uscire, con due falli sul groppone, rilevato da Andrea Chiriatti. Un contrasto ha messo fuori causa Mauro Stella pochi secondi più tardi. Problemi di natura diversa per Ikangi (tre penalità dopo cinque minuti). Primo parziale combattuto, coi dauni dominanti a rimbalzo (11-6).

Un’altra tegola sulla testa dell’Ambrosia nel secondo parziale: fuori anche Andrea Chiriatti per infortunio. Tripla di Enzo Cena e primo sussulto della compagine di casa: 24-15, timeout obbligato per coach Fantozzi. Reazione ospite con un canestro di Mauro Torresi e Gianmarco Leggio preciso dal perimetro (24-20). Sospensione chiesta dalla panchina sanseverese in allarme: alla ripresa del gioco Torresi è andato a bersaglio da oltre i 6,75 portando Bisceglie sul -1 (24-23). Colpo di reni del team di casa e parzialino di 6-0. Punteggio molto basso all’intervallo lungo.

San Severo ha impresso l’accelerazione decisiva in apertura di terza frazione: Marmugi dalla lunga distanza, Quarisa (grande protagonista sotto le plance) e Scarponi gli esecutori del break che ha dato ai neri il +12 (42-30), rintuzzato da un’altra bomba di Mauro Torresi. Da quel momento in poi l’Ambrosia (con Chiriatti nuovamente in campo) non è più riuscita a realizzare un solo punto fino al termine del periodo.

Gli ospiti hanno accorciato le distanze risalendo la china fino al -6 (47-41 al 35°); Marmugi, preciso dall’arco, ha tolto le castagne dal fuoco e un fallo antisportivo molto generoso fischiato a Mathias Drigo è costato il -9. Gambarota ha firmato il -7, soglia oltre la quale i nerazzurri non sono riusciti ad andare, sprecando in attacco e subendo dal solito Marmugi il canestro che ha chiuso i conti (55-45 al 38°). Mercoledì gara2 al PalaDolmen (ore 20:45).

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 30 aprile 2016