SALVO L’ASILO GESU’ FANCIULLO. NUOVA GESTIONE DAL 2 SETTEMBRE

Cronaca / Sociale // Scritto da Serena Ferrara // 31 agosto 2013

SALVO L’ASILO GESU’ FANCIULLO. NUOVA GESTIONE DAL 2 SETTEMBRE


Asilo San Silvestro

Asilo  Gesù Fanciullo – San Silvestro

I genitori dei 49 iscritti all’asilo “Gesù Fanciullo” possono dormire sogni sereni. I 21 dipendenti licenziati lo scorso 7 agosto dall’associazione laicale “San Silvestro”  pure, anche se non ci sarà lavoro subito per tutti.

La scuola dell’infanzia di via S. Andrea, di cui si temeva la chiusura con conseguenze occupazionali e sociali,  è salva. Non chiuderà i battenti come temuto fino a qualche giorno addietro. Gli ex dipendenti, per giunta, saranno riassunti man mano che si creeranno le condizioni lavorative

La soluzione alla vertenza è stata finalmente raggiunta con un cambio di gestione. E’ accaduto insomma, più o meno quanto aveva suggerito il presidente dell’associazione laicale San Silvestro, don Fabio Daddato, solo che avviene ad alcuni mesi di distanza, in situazioni   frattanto, per l’economia dell’istituto,  peggiorate.

L’asilo “Gesù Fanciullo” sarà dunque gestito da una cooperativa, che ha per nome “Le simpatiche canaglie” e che nasce dall’iniziativa di 5 dipendenti e  dei già soci dell’associazione laicale  Francesco Dente (presidente), Isa Leone e Renè Avellino.

In questi giorni incontrando i membri fondatori ho avuto modo di apprezzare non solo la loro professionalità, ma anche le loro idee innovative e soprattutto il loro inesauribile entusiasmo – spiega don Fabio Daddato. – Rimetteremo a questo nuovo gestore le quote di iscrizione già versate e che quindi non dovranno essere riversate dai genitori che hanno già provveduto”.

 La nuova gestione entrerà in vigore il prossimo 2 settembre, entro l’inizio, dunque, del nuovo anno scolastico. Stessi docenti, stesse tariffe, nuove attività, di cui saranno presto comunicati i dettagli.

Frattanto dal Comune di Bisceglie, che a quanto riferiscono i referenti dell’ente ecclesiastico avrebbe bloccato  gli assegni da versarsi in favore dell’Associazione, con conseguente blocco dei pagamenti degli arretrati ai dipendenti, è fissato un incontro con i licenziati il prossimo 3 settembre alle ore 11 presso l’ex monastero di S. Croce.

 

 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cronaca / Sociale // Scritto da Serena Ferrara // 31 agosto 2013
  • apache

    mi piacerebbe sapere chi sono le insegnanti visto e consideratoche a quanto pare le più valide (a detta di genitori e non del DON) almomento sono fuori……..

    Quale criterio si è stato usato?????
    quali esperienze hanno in ambito scolastico i presunti salvatori della patria?
    e poi chi ha già versato le quote di iscrizione credendo di ritrovare alcune maestre perchè dovrebbero rimanere con maestre che magari non ritengono all’altezza, e perchè al momento del versamento della quota non è stato detto a codesti genitori qual’era la situazione?

    ABBIATE FIDUCIA NELLA CHIESA E NEI LORO CORPORATI SONO SEMPRE TRASPARENTI

  • Luigu

    Il criterio era già stabilito da due anni fà.
    Il Sig. Fabio Daddato (il don è omesso volontariamente) non volendo licenziare gli esuberi, personale a lui caro, in quanto doveva considerare l’anzianità di servizio ha preferito far andare tutto al macero.
    Non serve essere veggenti (basta un pizzico di logica e conoscenza dei fatti) per sapere che i docenti nuovi soci della cooperativa sono gli ultimi arrivati della ormai ex Gesu Fanciullo.
    L’intento iniziale è stato raggiunto vendicandosi del personale che ha eseguito l’occupazione negli anni passati.
    Vedo benissimo il Sig. Fabio Daddato in ambienti tipo Wall Street dove speculare sulla vita delle persone senza averne il minimo rispetto è la quotidianità.

  • pietro

    con quali criteri sono stati scelti gli insegnanti?? perche’ alcuni si ed altri no??? se 21 insegnanti abbiamo capito che sono troppi chi rimarra’ senza lavoro e secondo quale criterio??