SALINIS-SANTOS CLUB 7-4 | Ai biscegliesi non basta una prova generosa per evitare il primo ko in Under 21

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 19 ottobre 2015

SALINIS-SANTOS CLUB 7-4 | Ai biscegliesi non basta una prova generosa per evitare il primo ko in Under 21


Salinis-Santos Club 7-4

Salinis: D. Angiulli, Giannino, Termine, R. Riondino, C. Angiulli, Damato, Dassisti, Osmanaj, A. Riondino, Dambra, Guida. Allenatore: Domenico Lodispoto.
Santos Club:
Ricchiuti, I. Uva, Brescia, Mugeo, Amato, Preziosa, Dell’Olio, Cassanelli, Goffredo, Porcelli, Caprioli. Allenatore: Mauro Tritto.
Arbitri: De Ninno (Foggia), Scolamacchia (Barletta).
Reti: 1’26” C. Angiulli, 9’17” Mugeo, 11’49” Termine, 15’17” Amato, 16’17” Termine, 16’48” Mugeo, 19’48” Dambra (t.l), 24’24” Termine, 26’36” Dambra; 39’29” Dambra, 39’59” Mugeo.
Ammoniti: Uva e Brescia.
Espulsi: Uva al 28’04; al 39’59” allontanato il tecnico Tritto per proteste.
Note: al 17’20” Ricchiuti respinge un tiro libero a R. Riondino; al 36’14” Amato sbaglia un tiro libero.

Dopo le due affermazioni nelle prime due gare, arriva la prima sconfitta del Santos Club Under 21.
Il team allenato da Mauro Tritto perde 7-4 il confronto d’alta classifica con il Salinis, una delle formazioni più attrezzate per la vittoria finale del girone.
Al tentostatico “Piazzolla” di Margherita di Savoia i gialloblu, schierati inizialmente con Ricchiuti, Uva, Mugeo, Brescia e Amato, lottano per tutta la gara, ma pagano la poca incisività sotto porta.

I rosanero, guidati in panchina dal tecnico della prima squadra Lodispoto (sostituiva mister Capuano), passano subito in vantaggio 1’26” grazie ad una conclusione di Carlo Angiulli che beffa Ricchiuti.
Pronta la reazione del Santos Club: passano appena 20” e Leandro Brescia centra in pieno la traversa con l’estremo Angiulli battuto. Poco dopo, tocca ad Amato l’occasione per pareggiare i conti, ma il suo tocco sotto misura si spedisce poco sopra il montante alto della porta.

La gara è piacevole, giocata a viso aperto da entrambe le formazioni: ci provano Ivan Uva e il neo entrato Gigi Dell’Olio per il Santos Club e Dambra per il Salinis, ma entrambi i portieri si fanno trovare pronti. I gialloblu meriterebbero il pari, che arriva al 9’17” con il laterale Giulio Mugeo, che sigla l’1-1 al termine di un’ottima triangolazione con Amato.

Il Santos Club cresce ulteriormente col passare dei minuti, ma, proprio nel suo momento migliore, subisce la rete del 2-1 all’ 11’49” grazie a Termine, che deposita in rete dopo un’ottima respinta dell’incolpevole Ricchiuti.

Giulio Mugeo, autore di 3 reti, festeggiato dai compagni

Giulio Mugeo, autore di 3 reti, festeggiato dai compagni

A circa 6′ dal termine della prima frazione i gialloblu esauriscono il bonus falli, ma, nonostante ciò, continuano ad insidiare la porta salinara: prima Davide Amato spreca con un pallonetto poco preciso il gol del 2-2, che arriva comunque al 15’17” sugli sviluppi di un calcio di punizione (vedi foto di copertina).
Poco dopo, lo stesso pivot biscegliese, sciupa due grosse chance mancando due volte il tap in in area su assist di Dell’Olio. Nel finale di primo tempo spazio all’esordio stagionale di capitan Gianluca Preziosa.

Così, il Santos Club subisce gol nuovamente nel suo momento migliore: al 16’17” Termine, pescato tutto solo in area da un compagno, firma la rete del 3-2. I gialloblu trovano la rete del pari al 16’48” con Mugeo che sfrutta al meglio un preciso assist del neo entrato Preziosa.

Nel finale di primo tempo i biscegliesi pagano alcune ingenuità, commettendo due falli decisamente evitabili che consegnano ai locali la doppia chance di allungare: al 17’20” Ricchiuti respinge il libero di Ruggiero Riondino (capitano della Puglia nell’ultima edizione del Torneo delle Regioni), ma al 19’48” non si ripete, pur intuendo la direzione, sul tentativo di Dambra, che firma così la rete del 4-3.

Nella ripresa il Santos Club colpisce un nuovo legno, stavolta con Amato (decisivo il tocco di Angiulli in uscita), ma subisce la rete del 5-3 dell’onnipresente Termine (tripletta per lui). I gialloblu lottano (chance per Brescia, Mugeo e Uva), ma subiscono la rete del 6-3 firmata Dambra (assist di Carlo Angiulli).

Un minuto dopo il Santos Club protesta per una rete regolare annullata a Brescia, seguita poco dopo dall’espulsione di Ivan Uva per doppia ammonizione. Nei due minuti di inferiorità numerica Alex Ricchiuti resiste all’assalto dei salinari e i gialloblu riescono anche a crearsi una buona chance su contropiede con la vivacità di Dell’Olio, al quale è mancato solo il gol per coronare la sua buona prestazione, che costringe all’uscita provvidenziale Angiulli.

Nel finale l’ambizioso team biscegliese è spesso presente nella metà campo dei locali, ma non riesce a trovare il guizzo giusto sotto porta. L’errore dal dischetto del tiro libero di Amato al minuto 36’14” spegne ogni speranza ospite di riportarsi in partita. Nonostante ciò, il Santos Club lotta fino alla fine e si riversa nella metà campo avversaria, ma viene punita dalla rete di Dambra che concretizza un’azione di contropiede.

Ad un secondo dal termine, arriva la terza rete personale di Mugeo. In un primo momento la rete era passata “inosservata”: solo dopo le proteste di mister Tritto (tra l’altro, anche espulso nella circostanza) e dopo tanta incertezza, la coppia arbitrale ha convalidato la rete del definitivo 7-4.

Il Santos Club tornerà in campo nella serata di martedì 20 ottobre (ore 19:30) sul campo del Futsal Canosa, in occasione del turno preliminare di Coppa Italia, prima della sfida casalinga di domenica 25 ottobre con il Cristian Barletta.

Nella foto grande, la rete del 2-2 messa a segno da Davide Amato

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 19 ottobre 2015