Riqualificazione coste Bat, pronti i 15 milioni di euro

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 19 luglio 2016

Riqualificazione coste Bat, pronti i 15 milioni di euro

Pronti i fondi destinati dalla Legge di Stabilità alla rigenerazione territoriale dei quattro comuni costieri della provincia

Cinque milioni di euro l’anno, per tre anni, per riqualificare le coste della Bat. Sono ormai pronti i fondi della Legge di Stabilità destinati alla rigenerazione territoriale dell’ambito costiero della provincia di Barletta-Andria-Trani.

Nel corso di una riunione al ministero  dell’ambiente, sono stati compiuti importanti passi in avanti nella definizione dell’Accordo di Programma, il cui testo verrà definito entro fine mese, per essere sottoscritto dal ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, dal ministero delle Infrastrutture e della eegione Puglia e quindi essere sottoposto alla valutazione degli organi di controllo.

«C’è in campo – ha spiegato il ministro Galletti un impegno davvero consistente per la riqualificazione di questa area costiera, che parte dall’impulso del presidente della Commissione bilancio della Camera Francesco Boccia, promotore dell’intervento in Legge di Stabilità, e che sta proseguendo con un grande lavoro congiunto con la Regione Puglia e le amministrazioni locali. La nostra priorità, qui come nel resto d’Italia, va alle opere con progettazione avanzata e immediata cantierabilità: quanto messo in campo per la  provincia della Bat può essere, e ne discuterò con il presidente Boccia quanto prima, un modello di azione per altre aree costiere nazionali».

Hanno partecipato al confronto Maria Carmela Giarratano, direttore ‘Protezione Natura e Mare’ del ministero dell’ambiente, l’assessore alla pianificazione della regione Puglia Anna Maria Curcuruto, il presidente facente funzioni della provincia Bat Giuseppe Corrado, il presidente della Commissione ambiente regionale Filippo Caracciolo, il sindaco di Barletta Pasquale Cascella, il primo cittadino di Trani Amedeo Bottaro, il sindaco di Bisceglie Francesco Spina e quello di Margherita di Savoia Paolo Marrano, tecnici delle amministrazioni locali, dei ministeri di ambiente e infrastrutture.

«È tutto pronto dunque: si attende solo l’ufficialità con la sottoscrizione digitale dell’Accordo di programma da cui scaturiranno importanti opportunità per il nostro territorio grazie alla realizzazione di opere a beneficio della qualità del nostro mare e della sicurezza delle nostre coste. Saranno due – ha dichiarato il consigliere regionale Filippo Caracciolo i filoni di azione: il rischio idrogeologico,  che verrà affrontato attraverso interventi per combattere e ridurre l’erosione e la qualità delle acque di balneazione, con opere tese a migliorare la balneabilità».

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 19 luglio 2016