Rigenerazione delle coste, incontro fra Barbanente, Caracciolo e i rappresentanti dei quattro comuni della Bat che si affacciano sul mare

Politica // Scritto da Vito Troilo // 2 ottobre 2014

Rigenerazione delle coste, incontro fra Barbanente, Caracciolo e i rappresentanti dei quattro comuni della Bat che si affacciano sul mare


Il consigliere regionale del Partito Democratico Filippo Caracciolo in qualità di presidente della commissione ambiente e l’assessore alla qualità del territorio Angela Barbanente (che è anche vice di Nichi Vendola) hanno incontrato martedì, presso palazzo di città a Barletta, i rappresentanti dei quattro comuni costieri della sesta provincia (Margherita di Savoia, Barletta, Trani e Bisceglie).

Il meeting ha preso spunto dal protocollo d’intesa che la regione ha firmato con due comuni costieri della provincia di Taranto, Torricella e Maruggio, al fine di realizzare un progetto pilota di rigenerazione territoriale e integrata di un tratto della costa ionica, approvato dalla giunta il 16 settembre.

Angela Barbanente ha sottolineato la tempestività dell’azione di Filippo Caracciolo, evidenziando su quali punti di forza i comuni riuniti potrebbero dar luogo ad un progetto di rigenerazione costiera. Uno degli strumenti su cui far leva in questo senso è il Piano Territoriale di Coordinamento adottato dal consiglio provinciale Bat con delibera n. 12 del 25 giugno: «Una cornice ideale per intavolare il progetto di rigenerazione della costa. In questo senso si può affermare che il progetto della fascia costiera della Bat ha già una marcia in più per cogliere l’opportunità e per realizzare un progetto condiviso» ha affermato l’assessore alla qualità del territorio.

Il consigliere regionale ha ringraziato i rappresentanti dei quattro comuni che hanno partecipato all’incontro, rimarcando che «la rigenerazione della costa può partire da un raggruppamento intercomunale, viste le problematiche identiche di ciascuna città e la probabile inefficacia di interventi unilaterali, considerata l’esigua disponibilità di risorse delle singole amministrazioni. Per l’importanza che la costa ha nello sviluppo del nostro territorio non servono interventi tampone o annunci ad effetto. Senza l’impegno di più enti si rischia di compromettere il risultato finale.

Entro metà ottobre torneremo a incontrarci per approfondire le prime ipotesi emerse, redigere un programma di attività da porre in essere, individuare associazioni ed enti di ricerca con cui collaborare per realizzare il progetto riqualificazione. La costa della Bat ha enormi potenzialità in termini di attrattiva turistica e attitudine produttiva. Voglio contribuire ad affermare una visione territoriale che porti benefici concreti» ha affermato Filippo Caracciolo.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Politica // Scritto da Vito Troilo // 2 ottobre 2014