RIETI E FORTITUDO BOLOGNA FESTEGGIANO LA A2. DOMENICA LO SPAREGGIO AGROPOLI-MENS SANA SIENA

Sport // Scritto da Vito Troilo // 14 giugno 2015

RIETI E FORTITUDO BOLOGNA FESTEGGIANO LA A2. DOMENICA LO SPAREGGIO AGROPOLI-MENS SANA SIENA


Rieti e Fortitudo Bologna sono le prime due formazioni promosse nella nuova Serie A2 unica. Nella prima giornata della Final Four di Serie B, organizzata dalla Lega Pallacanestro al PalaFiera di Forlì, i laziali si sono imposti di misura su Agropoli (67-66) al termine di una sfida avvincente decisa negli ultimi secondi mentre gli emiliani hanno sconfitto con uno scarto piuttosto severo (66-42) la Mens Sana Siena, scatenando la gioia delle migliaia di supporters della “Effe” al seguito.

La gioia dei circa 1000 tifosi reatini a Forlì

La gioia dei circa 1000 tifosi reatini a Forlì

Nel match d’apertura della Final Four la compagine allenata da Luciano Nunzi ha prevalso mostrando maggiore lucidità nei frangenti decisivi, durante i quali hanno fatto la differenza l’esperienza dell’eterno Picchio Feliciangeli e di Nicolas Stanic tanto quanto la solidità dell’ex Ambrosia Bisceglie Davide Rosignoli (doppia doppia con 10 punti e 12 rimbalzi) sotto le plance.

Roberto Marulli croce e delizia del team di Antonio Paternoster: 29 punti realizzati, diversi canestri pesanti ma anche l’errore dalla lunetta sul -1 a pochi secondi dal termine che ha permesso a Rieti di evitare l’overtime. Deludenti le prestazioni di Lorenzo Molinaro (zero punti e cinque falli in appena 22 minuti) e del bomber Riccardo Romano (sei errori su altrettanti tentativi dall’arco dei 6,75).

Il perentorio parziale di 25-4 del secondo quarto ha spaccato la gara fra Bologna e Siena, giocata al cospetto di 6000 spettatori. Incontro senza storia, che la compagine toscana non ha mai riaperto, ricucendo soltanto fino al -16 all’inizio dell’ultimo periodo. Grande festa per la Bologna biancoblù di capitan Davide Lamma e dell’ex Montepaschi Marco Carraretto.

Domenica pomeriggio, alle ore 17:30, Mens Sana Siena e Agropoli si contenderanno l’ultimo dei tre posti disponibili per la Serie A2 unica.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 14 giugno 2015