Reinvestire per crescere: inaugurato il nuovo pulmino della Caritas

Attualità // Scritto da Cinzia Montedoro // 16 giugno 2015

Reinvestire per crescere: inaugurato il nuovo pulmino della Caritas


Si è svolta nel pomeriggio del 15 giugno, presso la parrocchia San Vincenzo de Paoli di Bisceglie, la solenne celebrazione eucaristica ad inaugurazione del nuovo pulmino per la Caritas. Una funzione particolare, presieduta dall’Arcivescovo Sua Ecc. Re.ma Mons. Giovan Battista Pichierri e padre Onofrio Cannato, coordinatore della rete cittadina parrocchiale per il servizio della carità nonché sacerdote della Parrocchia San Vincenzo de Paoli, una funzione dedicata alla bontà di molti cittadini che hanno voluto, grazie al contributo volontario dell’8xmille concretizzare una nuova risorsa per il territorio biscegliese: l’acquisto di un nuovo pulmino.

Il nuovo pulmino Caritas

Il nuovo pulmino Caritas

Dopo la S.S. Messa si è tenuta la benedizione e l’inaugurazione del mezzo, dedicato ai servizi sociali: l’Arcivescovo Pichierri ha abbracciato coloro che guideranno il mezzo, i signori Colangelo Mauro e Todisco Carlo che con molta emozione hanno reso tutti partecipi della gioia nell’intraprendere questa esperienza che “è fatta con il cuore e con grande devozione”.

L’idea dell’acquisto è nata grazie all’intuizione di don Raffaele Sarno, direttore della Caritas diocesana di Trani-Barletta-Bisceglie, che  al termine della funzione ha affermato:

L’anno scorso la Caritas Italiana ha varato un progetto di aiuto straordinario alle famiglie per cui le stesse Caritas venivano a rendicontare con dei giustificativi le spese sostenute per aiuti di emergenza ai nuclei familiari, spese anche minute riguardanti le bollette, gli alimenti o qualsiasi altro tipo di intervento. Al momento della ripartizione delle somme per ogni Diocesi, la somma stabilita per la nostra fu di cinquanta mila euro e a Bisceglie toccavano 10 mila euro di spese. I parroci di Bisceglie e le Caritas hanno deciso di incassare questi soldi e di reinvestirli: di qui nasce l’idea del pulmino.

Sono stato contento che Bisceglie ha deciso di rinvestire sul futuro: questo è molto importante perché il pulmino ha una valenza essenziale per gli spostamenti che avvengono quasi ogni settimana per il conseguimento di derrate alimentari presso la ‘Fondazione Banco Opere di carità’ con sede a Bitonto e la collaborazione del progetto “RecuperiAMOci”, sostenuto dai fondi dell’8xmille della CEI, cofinanziato dal Comune di Bisceglie e che disciplina la distribuzione dei prodotti alimentari a fini di solidarietà».




Attualità // Scritto da Cinzia Montedoro // 16 giugno 2015