REGIONALI 2015 | Nino Marmo (Fi) incontra gli elettori biscegliesi

Politica // Scritto da Fabrizio Ardito // 16 maggio 2015

REGIONALI 2015 | Nino Marmo (Fi) incontra gli elettori biscegliesi


Un incontro quasi sommesso piuttosto che un comizio urlato: questo il sunto dell’incontro del candidato al consiglio regionale Nino Marmo con gli elettori biscegliesi, al sostegno del quale si sono schierati i senatori Maurizio Gasparri e Francesco Amoruso.

Il rapporto con gli avversari (interni ed esterni)

Il sen. Francesco Amoruso

Il sen. Francesco Amoruso

«Il mondo politico – afferma in apertura il Sen. Amoruso – sta affrontando un momento difficile, soprattutto noi del centrodestra: c’è una generale e bassa affezzione al voto, che storicamente ci penalizza nelle tornate elettorali, e ancor di più noi a Bisceglie viviamo e subiamo una strana situazione, con un Sindaco eletto dal centrodestra alla provincia e che ora ha assunto scelte diverse».

In una tornata elettorale che dà di resa dei conti nel centrodestra, «il nostro unico avversario è certamente Michele Emiliano» prosegue Amoruso, pur non dimenticando che «certe situazioni abbiano favorito il centrosinistra», dice, riferendosi a Raffaele Fitto e alla sua scissione.

Il sen. Maurizio Gasparri

Il sen. Maurizio Gasparri

Ma Maurizio Gasparri, che interviene subito dopo non ha dubbi: i problemi del centrodestra sono da ritrovare nella mancanza di leadership, dato che «Berlusconi non è più giovanissimo, questo non è un mistero!». «Ma – prosegue Gasparri – non è tramite le scissioni dei delfini autodischiaratisi tali, come Fini che ha preso lo zero virgola o come Alfano costretto a chiedere una soglia di sbarramento all’Italicum al 3% per restare in paralmento, che si ricostruisce il centrodestra. In Puglia si veniva da una situazione che negli ultimi 10 anni ha visto Nichi Vendola affrontare con cinismo molte questioni delicate, come le famose risate sullo scandalo Ilva (intercettazioni rivelate da Il fatto quotidiano, nda)».

La vera Puglia di Nino Marmo

Nino Marmo (5)

“Vera Puglia – veri pugliesi” è lo slogan scelto da Nino Marmo in questa campagna elettorale

La soluzione sembra unica per Nino Marmo: «Bisogna discernere e salvare il politico e ciò che di buono è rimasto nella politica. Un politico attento ai problemi della gente, attivo» nell’assemblea in cui è eletto, porta al suo territorio innumerevoli vantaggi. «Vendola ed Emiliano sono i due avversari da battere, perchè entrambi hanno governato la Puglia in questi ultimi 10 anni. Una Puglia con un’acciaieria, l’Ilva, simile a quella alle porte di Lienz in Austria, dove i lavoratori sono fieri di lavorarci e non muoiono per conseguenze del loro lavoro. Una Puglia dove non arrivano i finanziamenti dall’estero, dove perdiamo quelle poche eccellenze che abbiamo, come il settore aerospaziale o le aziende come Bosch e Alenia. Una Puglia dove la sanità, in questi 10 anni, è peggiorata. Una Puglia che non ha fatto ciò che avrebbe dovuto in termini di servizi ai cittadini».

Di qui lo slogan “La Vera Puglia, i veri pugliesi”, che per Nino Marmo sono «le piccole e le piccolissime imprese artigiane che ci sono nel nostro territorio. A Bisceglie avete imprese metalmeccaniche che meritano di essere notate ed esportate. E invece non si è stati nememno in grado di protare avanti il progetto dei porti turistici! La vera Puglia siamo noi che protestiamo con forza contro chi ha gestito il potere in questi 10 anni, Vendola ed Emiliano».

Fabrizio Ardito

Chi è Fabrizio Ardito

Giornalista pubblicista dal 2012, è studente di Marketing e Comunicazione. E' l'ispiratore dello spazio web del giornale cartaceo (all'inizio per l'allora Diretta Nuova, ora Bisceglie in Diretta), di cui è stato responsabile. Tra i suoi interessi ci sono la Politica, la Comunicazione, la Statistica, l'Astronomia e l'Informatica. Attualmente è redattore di Bisceglie in Diretta.




Politica // Scritto da Fabrizio Ardito // 16 maggio 2015