Randagismo: il Comune attiva finalmente l’assicurazione contro danni a terzi

Ambiente / Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 23 settembre 2014

Randagismo: il Comune attiva finalmente l’assicurazione contro danni a terzi


Ci sono voluti anni per trovare la soluzione, ma alla fine ci è riuscito. Ha mantenuto una promessa fatta in sede di consiglio comunale il 7 ottobre 2013, il segretario del Comune di Bisceglie dott. Angelo Lazzaro: cerca e ricerca avrebbe trovato l’assicurazione in grado di sottoscrivere con il Comune una polizza esclusivamente dedicata ai danni prodotti a cose e persone dai cani di quartiere, i randagi non pericolosi, sani, sterilizzati e chippati da reimmettere sul territorio dopo l’accalappiamento e le procedure di rito.

Tanti e vani i tentativi fatti dalla dirigente della ripartizione Ambiente, dott.ssa Carmela Testa, per trovare una compagnia che assicurasse il servizio senza chiedere in cambio l’attivazione di polizze molto più complesse ed onerose. Del resto il budget impegnato (con determinazione n. 61 del 23.12.2013) ammontava a 6.000 euro, mentre le proposte dei broker assicurativi, tutte relative ad un piano assicurativo generale per la responsabilità civile verso terzi, viaggiavano sull’ordine di centinaia di migliaia di euro.

La RCT sui cani randagi, invocata dalle associazioni animaliste (soprattutto dopo il blocco degli accessi al canile – rifugio “Amici Miei” disposto dalla Asl per saturazione) e da tante interrogazioni delle opposizioni, da qualche giorno è realtà.

Sarà la compagnia Generali Italia  – Agenzia di Taranto, per tramite del broker  assicurativo ASSIGEM s.r.l., con sede legale in Manfredonia, la polizza di R/C, ad assicurare i primi 100 cani sterilizzati, reimmessi sul territorio e finalmente liberi di potersi sentire definiti “cani di quartiere”.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Ambiente / Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 23 settembre 2014