PROMOZIONE: DI PIERRO CASTIGA IL LUCERA, 2-1

Sport // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 1 maggio 2014

PROMOZIONE: DI PIERRO CASTIGA IL LUCERA, 2-1


Il pareggio di Nicola Di Pierro

Il pareggio di Nicola Di Pierro

Unione Calcio Bisceglie-Nuova Lucera 2-1

Un. Bisceglie: Napoletano, Bufi, Manastreliu, Monopoli Ang., Malerba, Troilo (dal 56° Acquaviva), Monopoli G. (dal 70° Monopoli Ant.), Carlucci, Ferrante, Di Pierro, Amoroso (dal 65° Di Ceglie). A disposizione: Antonino, Barile, Pasculli, Dascoli. Allenatore: Renzo Ferrante.

Lucera: Ferrazzano, Petronella, Di Sabato, Iannicello, Perrone, Prencipe, Barisciani, Pesolo, Di Virgilio, Amoroso L., Tusiano (dal 72° Russolillo). A disposizione: Cannizzo, Ialuzzi. Allenatore: Teodoro Torre.

Arbitro: Andrea Salentino (Taranto). Assistenti Colavito e Colecchia (Bari).

Reti: Tusiano al 50°, Di Pierro al 64° e 79°.

Note: ammoniti Ferrante, Di Pierro, Carlucci, Malerba. Spettatori 300.

Nella penultima apparizione casalinga di questa stagione, l’Unione di mister Ferrante deve aspettare la ripresa prima di venire a capo di un Lucera che vuole scollarsi, stavolta invano, la scomoda etichetta di ultima della classe: per i garganici, dopo la concomitante vittoria della Nuova Andria sulla Real BAT, la strada si fa maggiormente in salita.

In uno spento primo tempo gli ospiti di Torre, oggi in maglia nera con numeri blu, fanno “autobus” (parafrasando l’ultima trovata mourinhana) sui pochi affondi offensivi dei padroni di casa, agendo solo in contropiede: per l’Unione sono Carlucci, Manastreliu e Corrado Ferrante in acrobazia, ad impensierire poco il baluardo foggiano Ferrazzano.

Ripresa che rappresenta il rovescio della medaglia: dopo cinque minuti è clamoroso l’errore della retroguardia biscegliese nel lasciare un varco al solitario Tusiano, il quale scarica un destro dal limite su cui Gianni Napoletano non può nulla. I ritmi si elevano, l’Unione dal trotto passa al galoppo e continua a farsi vedere nell’area garganica con risultati poco felici. Un brivido al minuto 60 con Carlucci che serve su punizione un Gabriele Monopoli in ritardo per la conclusione.

Quattro minuti dopo Nicola Di Pierro ristabilisce la parità ben servito da Ferrante: allargatosi sulla sinistra, il bomber azzurro tende un pallone filtrante che l’ex Bitonto e Bisceglie scarica di prima intenzione nell’angolino basso.

Il Lucera trova la propria reazione nei piedi di Pesolo che colpisce sul primo palo a botta sicura, ma Napoletano allarga la mano e devia in angolo. E’ solo un fuoco di paglia spento ancora dal ventiduenne numero 10, il quale deposita in rete la palla del 2-1 al minuto 79 e dà il via alla festa per i 50 punti raggiunti in classifica.

Durante l’intervallo un’altra festa ha ravvivato questo turno infrasettimanale biscegliese: in un tripudio di maglie biancoazzurre veleggianti la parola CAMPIONI, le formazioni Giovanissimi ed Esordienti dell’Unione Calcio Bisceglie hanno mostrato al pubblico presente gli allori conquistati nella “Roma International Cup”.

 

Chi è Bartolomeo Pasquale

Bartolomeo Pasquale nasce a Molfetta il 15 Gennaio 1987. All'età di dodici anni vince il premio speciale alla seconda edizione del premio scolastico "Vincenzo Fata" con il video-report dal titolo "Bisceglie in dieci minuti". Redattore per Bisceglie in diretta dal 2008, è stato presentatore per programmi radiofonici, spettacoli e contest, conseguendo il titolo di giornalista pubblicista nel 2010. Laureato in Giurisprudenza con tesi in Diritto del Lavoro presso l'Università degli Studi di Bari, è praticante avvocato dal Novembre 2012.




Sport // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 1 maggio 2014